Michelle Hunziker, la diva del piccolo schermo prestata al cinema

di Redazione 5

Michelle Hunziker nasce il 24 gennaio 1977 a Sorengo, vicino Lugano, nella Svizzera italiana. La madre ha origini olandesi, il padre è uno svizzero tedesco.

Sin da piccola viaggia molto trasferendosi dapprima nei pressi di Berna e successivamente con la madre vicino a Bologna dove studia per diventare interprete. Dopo la scuola, tuttavia, le donne Hunziker si spostano a Milano dove Michelle lavora come modella.

Presto arriva l’amore: Marco Predolin. Grazie alle sue conoscenze la ragazza conclude importanti contratti ma la pubblicità che la rende famosa è quella per l’intimo Roberta.

In seguito Michelle si fidanza con Eros Ramazzotti (da cui avrà Aurora). L’interesse dei media per la coppia consente alla Hunziker di entrare nel mondo della TV.

Nel 1996 conduce I Cervelloni (Rai 1), poi Paperissima Sprint (Canale 5) e nel 1997 Colpo di Fulmine (Italia 1).

Michelle lavora per un periodo in Svizzera e Germania, senza però avere grande successo.

Tornata nel Bel Paese, la Hunziker ha condotto vari programmi tra cui: Nonsolomoda (Canale 5), Donna sotto le stelle e Piazza di Spagna (Canale 5) con Gerry Scotti, Tacchi a Spillo (Italia1) con Claudio Lippi.

Nel 2001 affianca Claudio Bisio a Zelig (Italia 1) e presenta Scherzi a Parte (Canale 5), ottenendo il Premio Regia Televisiva nella categoria scoperta dell’anno.

Nel 2002 conduce Festivalbar con Daniele Bossari e Alessia Marcuzzi e nel 2003 con Marco Maccarini.

Negli ultimi anni l’abbiamo vista al timone di Paperissima, Love Bugs e Lo zio Gerry.

Con Baudo conduce l’edizione 2006 e 2008 del Gran premio dello spettacolo, ed il Festival di Sanremo 2007.

Ha ottenuto larghi consensi in teatro con il musical Tutti Insieme Appassionatamente.

Dopo aver recitato in alcune pellicole, trova la fortuna cinematografica partecipando agli ultimi cinepanettoni di Neri Parenti: Natale in crociera (2007) e Natale a Rio (2008).

Commenti (5)

  1. ma perchè non avete citato il capolavoro assoluto “alex l’ariete”????

  2. @ zedone:
    Hai completamente ragione: una grave mancanza 🙂
    A questo servono i commenti!

  3. MEA CULPA!!!

    Ho dovuto fare una necessaria selezione…ed ho dimenticato proprio il capolavoro!

    Per farmi perdonare ecco una profonda citazione copiata/incolata da Wikipedia:
    «Per prendere il Grande Maiale mi mettete in pericolo la Eva! Porcaccia la miseria!» (Alex l’Ariete)

  4. ahaha okei così va meglio! grande citazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>