LOL-Il tempo dell’amore, recensione

di Pietro Ferraro 16

Lola per gli amici Lol (Christa Theret) è un’adolescente parigina che tiene un diario in cui descrive tutto ciò che gli accade, dei suoi amici, dei suoi genitori divorziati, dei ragazzi che gli piacciono e delle sue prime esperienze con il sesso, la droga e l’alcool.

E’ il primo giorno di scuola dopo le vacanze estive, Lol ritrova i suoi amici tra questi Mael, Charlotte, Stéphane e Juliette e anche il suo ragazzo Arthur che però confessa di aver avuto un’altra ragazza durante le vacanze e così Lol per non essere da meno racconta di aver avuto anche lei un filarino estivo e i due finiscono per lasciarsi.

Sarà Mael (Jérémy Kapone) migliore amico di Lol e anche di Arthur a confortarla, Lol si innamorerà di lui e questo creerà non poca confusione in lei a cui si aggiunge il problema di non riuscire a confidarsi con sua madre Anne (Sophie Marceau) che a sua insaputa frequenta ancora l’ex-marito e che trovato per caso il diario di Lol fa il grosso errore di leggerlo, violando così la privacy della figlia.

Un viaggio in Inghilterra con la scuola sarà l’occasione per Lol e Arthur di avvicinarsi, con tanto di notte trascorsa insieme, ma Lol nel frattempo scoprirà che la madre ha letto il suo diario e infuriata deciderà di andare a vivere con il padre. toccherà ad Anne compreso l’errore commesso cercare di convincere la figlia a perdornarla e a tornare a casa.

Davvero gradevole questa comedy francese che racconta finalmente il mondo degli adolescenti di oggi senza trasformarli in cartoonizzate e fastidiose macchiette, vedi i moccia-movies o in anticristo celati tra le mura casalinghe come nel pessimo Albakiara.

La regista Liza Azuelos dimostra un appeal visivo estremamente in sintonia con il mondo giovanile e lo racconta in maniera disincantata e al contempo romantica, senza lasciarsi tentare troppo dagli inevitabili clichè del genere, grazie anche al supporto di una splendida e matura Sophie Marceau che torna quasi trent’anni dopo il suo Tempo delle mele a trattare la fase adolescenziale stavolta dall’altra parte della barricata.

LOL-Il tempo dell’amore si rivela una gradita e inaspettata sorpresa grazie ad una genuinità di fondo e ad un’intrigante confezione che sfoggia tra le altre cose una curatissima colonna sonora che oltre a hit d’oltralpe propone classici di Beatles e Rolling Stones e qualche recente successo di Keane e Blur.

Note di produzione: per il 2011 è previsto un remake americano del film con Demi Moore e Miley Cyrus.

Commenti (16)

  1. LE succede, LE confessa! non si possono proprio leggere certe cose!!!

  2. @ daniela:
    Accetta un consiglio rilassati un pochino, ti farà sicuramente sentire meglio 🙂 Nonostante il tono ti ringrazio comunque della segnalazione, ma ricordati l’educazione viene prima di tutto anche degli svarioni grammaticali e visto che la tua versione non mi piace opto per una terza che mi sembra decisamente migliore. un saluto

  3. No, @Pietro, certe cose non si possono affatto sentire, un livello da terza elementare penso si possa pretendere da tutti. Un periodo non ha capo né coda e le virgole non vengono usate dove serve in più di un caso. Sinceramente, ad un certo punto pensavo fosse stato fatto con un traduttore automatico.

  4. @ roberto:
    Perdonami Roberto, capisco il tuo bisogno impellente, ma se vuoi parlare di cinema e scambiare opinioni sul film sei il benvenuto, se sei qui per far polemica credo ci siano fior di blog di aspiranti scrittori che attendono ansiosi una tua disanima su periodi e grammatica, come ti ripeto dipende dal tono e dall’educazione non dalle più che giuste osservazioni che mi sono state fatte nel commento di Daniela, come hai potuto notare qui non si cassano i commenti scomodi. Ripeto tono ed educazione sono la base di una buona conversazione e come continuo a notare anche in questo caso latitano. Un piacere onde evitare che il tuo diventi un soliloquio attieniti all’argomento del blog in modo da evitare sterili discussioni. Una cortesia cerca di non postare due volte lo stesso commento così da evitare fastidiosi effetti eco. Grazie.

  5. Cavolo non pensavo di alzare cotanto vespaio lol pensa che credevo fosse una recensione copiata!!! E comunque son molto rilassata grazie 🙂

  6. Spassoso. Io che , a suo tempo, con le amiche ho consumato la videocassetta del tempo delle mele mi sono divertita a vedere sophie marceau nel ruolo di mamma come me ora. Bella la musica … Leggero.. Ma non troppo. Piacevole sorpresa . ma la mamma di lol non va con il papà di lui ma con il suo ex marito.. O mi son persa un pezzo ?? 😉 buona serata a tutti

  7. @ Ele:
    Grazie per il commento e soprattutto per la segnalazione 😉

  8. stupendo film…è cosi fresco,genuino e anke romantico!!!è come se fossi tornata un pò indietro nel tempo e rivedermi tra i banchi di scuola e gite scolastiche piene di follia e pazzia!bellissima coppia tra Lola e Mael,sono davvero carinissimi insieme e poi ho visto una Sophie Marceau bellissima e interessante sia come attrice ke come madre!!me lo devo scaricare!fa un pò sognare e ti distoglie anche dai pensieri della giornata!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>