Locarno 2009, settimo giorno

di Redazione 1

Continua l’omaggio al cinema d’animazione giapponese al Locarno International Film Festival, che quest’anno ha ampliato una sezione speciale dando un grandissimo e meritato spazio a molti artisti giapponesi che hanno fatto la storia dell’animazione internazionale.

Ieri sera in Piazza Grande, il regista Yoshiyuki Tomino, creatore della saga cult di Gundam, ha ricevuto dalle mani dell’attore e regista Maurizio Nichetti un Pardo onorifico alla carriera, la premiazione ha aperto l’evento Manga Night, una serata interamente dedicata al meglio del cinema d’animazione made in Japan.

Prima di passare al programma quotidiano ricordiamo che in mattinata il regista Tomino parteciperà ad un incontro pubblico e che in serata la regista Costanza Quatriglio presenterà un ritratto della cantante toscana Nada Malanima dal titolo Il mio cuore umano, alla proiezione del documentario farà seguito un concerto della cantante.

Altre tre le pellicole italiane presentate oggi al festival,oltre naturalmente al documentario appena citato, sono i due documentari della regista Roberta Torre, La notte quando è morto Pasolini e Tiburtinoterzo per la sezione Ici et Ailleurs, mentre pe la sezione Cineasti del presente il regista Stefano Savona testimonia le condizioni estreme in cui vivono gli abitanti della striscia di Gaza con il suo Piombo fuso.

Concludiamo segnalandovi la pellicola cinese Zuo You presentata nella sezione Concorso internazionale, il regista cinese Wang Xiaoushai ci racconta il dramma di una coppia divorziata che per salvare la figlia affetta da una grave malattia del sangue è costretta ad avere un figlio insieme, mettendo così a repentaglio le loro nuove vite.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>