Isabella Ferrari: emozioni di donna

di Pietro Ferraro 1

Un’attrice particolarmente intensa, diafana, dalla bellezza spigolosa e dagli intensi chiaroscuri interpretativi, più portata per il drammatico che per la comedy, una commistione di dolcezza e severità che le permette di sfaccettare ambiguamente le sue interpretazioni colorandole di un fascino particolarmente intrigante.

Isabella Fogliazza alias Isabella Ferrari nasce a Ponte dell’Olio il 31 Marzo 1964, a sedici anni isabella si fa subito notare per la bellezza, vincendo un concorso per Miss Teenager, attirando l’attenzione di Gianni Boncopagni, autore e regista televisivo che l’anno successivo la vuole nella sua trasmissione Sotto le stelle.

Nel 1981 la prima esperienza cinematografica di rilievo, è nel cast del nostalgico Sapore di mare di Carlo Vanzina in quegli anni anche molti fotoromanzi ed un programma televisivo Antenna 3-la bustarella.

Nel 1995 ha la sua prima esperienza alla Mostra del Cinema di Venezia, con il film Romanzo di un giovane povero con il quale si aggiudica la Coppa Volpi come miglior attrice, di lì in poi l’attrice sarà spesso presente all’evento, nel 1996 con Escoriandoli, nel 1998 con  Vite in sospeso di Marco Turco, e nel 2000 con La lingua del santo di Carlo Mazzacurati.

Nelle edizioni 2005 e 2006, sarà prima giurata per un premio speciale e poi madrina della mostra. Il 2008 la vede protagonista di due pellicole molto apprezzate da pubblico e critica, Caos calmo, in cui recita in una discussa e controversa scena d’amore con l’attore Nanni Moretti e nel dramma di Ferzan Ozpetek Un giorno perfetto dove la sua recitazione è particolarmente intensa e struggente.

Dal 6 marzo 2009 l’attrice sarà nei cinema affiancata da un cast tutto al femminile per la trasposizione dell’opera teatrale di Cristina Comencini Due partite diretta da Enzo Monteleone, opera che già l’ha vista protagonista a teatro.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>