International Young Film Festival e Italian Film Festival

di Enrico.Nanni 1

Da ieri a Fundão, in Portogallo, si festeggia per un evento cinematografico di notevole importanza: il International Young Film Festival. La manifestazione si protrarrà fino al 12 Ottobre, e potrebbe rappresentare un’ottima scusa per farsi un giretto in Portogallo.

Si tratta di una tra le più importanti manifestazioni portoghesi dedicate ai corti, e il tutto è strutturato in modo tale da poter coinvolgere autori da tutto il mondo, favorendo l’incontro e lo scambio di informazione e di conoscenza.

Non intervengono solo professionisti, ma anche studenti, o cultori della materia, nonchè esperti di altre discipline e tecniche, attratti dalla bellezza e dalla struttura multi fattoriale del festival. Una delle idee che sta alla base del festival consiste nel confronto, fianco a fianco, tra opere di autori famosi e opere di giovani artisti emergenti.

Chi non riesce quindi a entrare nei circuiti commerciali, a Fundão ha comunque parola in capitolo, nonchè la concreta possibilità di entrare a far parte di ambienti più interessanti sia dal punto di vista artistico, sia dal punto di vista professionale.

Ci sono varie sezioni: Caixa Geral Depósitos la sezione competitiva suddivisa tra le retrospettive e i programmi speciali o inusuali; Open Space premia invece il video internazionale più originale, tra quelli provenienti da tutto il mondo. Sound & Vision Experience, come suggerisce il nome, si incentra invece sul rapporto tra l’immagine e il suono, e si snoda in una serie di lezioni, master, seminari e sessioni di spettacolo vero e proprio.

Se invece abbiamo voglia di Italia e di cinema italiano nello specifico, possiamo sempre dare un’occhiata all Italian Film Festival 2008, giunto alla trentaduesima edizione, festival di fama e importanza più che consolidate, qui da noi e nel mondo.

Nata come occasione informale per rappresentare film italiani, la manifestazione di Marin County è cresciuta in questi trenta e passa anni, dietro la spinta del suo direttore storico, Lido Cantarutti. Al centro dell’interesse del festival c’è il cinema italiano, attorno al quale viene ricostruito in modo fedele il clima dell’Italia e dell’Italia in America.

Tra i fan devoti del festival, ci sono membri dell’ Italian Consulate General di San Francisco, e tra i film che avranno la fortuna di vedere c’è Il vento fa il suo giro, di Giorgio Diritti.

Commenti (1)

  1. [url=http://ServingOurWorld.org][img]http://www.transitionsabroad.com/listings/travel/women/articles/images/india-children.jpg[/img][/url]

    Hi Everybody

    Assisting & helping others is necessary.
    CFO Levon Warner[/url] pledges help for community orphan homes!!!
    [url=http://www.amecoinc.org][b]www.Amecoinc.org[/b][/url]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>