Il Delitto Mattarella di Aurelio Grimaldi, 40 anni dopo l’omicidio del governatore della Sicilia – Trailer

di Kino Commenta

Il Delitto Mattarella di Aurelio Grimaldi ricostruisce quel tragico 6 gennaio 1980 quando Cosa Nostra uccise Piersanti Mattarella, Presidente della Regione Sicilia.

Il film uscirà il 19 marzo 2020 ed è distribuito da Cine1 Italia. Nel ruolo di Piersanti Mattarella ci sarà David Coco, già protagonista di un altro importante film sulla mafia, L’Uomo Di Vetro (2007) di David Incerti, ispirato alla vita di Leonardo Vitale, il primo vero collaboratore di giustizia. Nel cast vedremo anche Tony SperandeoLeo GullottaClaudio CastrogiovanniAndrea TidonaDonatella FinocchiaroFrancesco Di Leva e tanti altri.

La mattina del 6 gennaio 1980, a Palermo, Piersanti Mattarella si trovava a bordo della sua Fiat 132 insieme alla moglie, ai due figli e alla suocera e si stava recando alla Messa in occasione dell’Epifania. Mentre transitavano in Via della Libertà arrivò un killer e gli sparò tre colpi di pistola, uccidendolo. Le indagini furono condotte da Pietro Grasso in un primo momento per poi passare a Giovanni Falcone, che scoperchiò un inferno in cui vennero fuori i servizi segreti, Gladio e i Nar.

Oggi il fratello Sergio Mattarella è il nostro Presidente della Repubblica.

Come scrive My Movies il taglio scelto da Aurelio Grimaldi è quello del film documentaristico, sulla lezione di Francesco Rosi ed Elio Petri, per offrire una pellicola che non sia prettamente biografica sulla vita del protagonista caduto sotto i colpi della rappresaglia mafiosa, bensì una ricostruzione del contesto storico e quindi politico che gravitavano intorno al terribile delitto.

Il Delitto Mattarella di Aurelio Grimaldi non sarà, quindi, un film biografico sul Presidente della Regione Sicilia bensì uno spaccato della politica italiana di quegli anni, dalla mafia in Sicilia fino al terrorismo nero, passando per la banda della Magliana e la corruzione.

In quegli anni, del resto, c’era la DC da poco orfana di Aldo Moro, moriva Pio La Torre e moriva Carlo Alberto Dalla Chiesa mentre lo Stato si impegnava alla lotta contro il terrorismo politico – le Brigate Rosse da una parte e i neofascisti dall’altra – contro la mafia e contro se stesso, negli intrecci tra denaro e privilegi che gravitavano nelle stesse stanze del potere.

Il Delitto Mattarella di Aurelio Grimaldi uscirà il 19 marzo 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>