Film Fantascienza 2009 : chi vincerà tra Avatar e John Connor?

di Redazione 1

Il 2009 si prospetta come un anno piuttosto denso di film di fantascienza, con una certa tendenza alla ricerca di proprorre qualcosa di originale; si intenda, originale non significa necessariamente nuovo: vedremo infatto ancora John Connor e, pensate, anche l’equipaggio di Star Trek.

Cosa c’è di meglio in fondo che volare nello spazio alla velocità della luce, circondarmi di luci e suoni che solo il cimema può regalarmi, questo voglio dalla fantascienza del 2009; vorrei davvero riuscire a stupirmi con trame interessanti, sequel solo se strettamente necessari, viaggiare in nuovi universi paralleli et similia, senza la necessità di alcunchè di rivoluzionario.

Vediamo dove a che livello di match arriviamo tra il mondo delle idee e la realtà. Direi di iniziare con James Cameron, e direi di iniziare con Avatar, che, oltre a essere un film di fantascienza, è anche un termine piuttosto inflazionato nel contesto in cui io ti scrivo e tu mi leggi. Un veterano di guerra paralizzato, viene trasportato su Pandora, una pianeta dominato da una popolazione aliena. Quali saranno gli sviluppi?


Di certo diversi da quelli raccontati in Terminator: Salvation. La saga viene rispolverata e rimessa a nuovo, sia dal punto di dvista della trama, che approfondisce in modo diretto la figura di John Connor nella fase più scintillante della sua vita, e il nuovo viene consacrato attraverso la presenza, nel cast, di Christian Bale. Accanto al neo-batman vedremo Sam Worthington, Anton Yelchin, Moon Bloodgood, Bryce Dallas Howard, Roland Kickinger, Helena Bonham Carter, in un film di McG., tutti impegnati nel far rivivere una saga fortunata caratterizzata da una trama interessante, per la prima volta senza Arnold Schwarzenegger.

Non ho alcuna intenzione, stavolta, di lamentarmi di sequel, prequel o di remake. Non lo voglio fare. Per questo non mi esprimerò in merito a Star Trek, anche perchè è del geniale creatore di Lost J. J. Abrhams, che si sposta sul versante fantascienza andandosi a occupare di una versione cinematografica della serie cult Star Trek. Vi basti sapere che nel cast è presente Leonard Nimoy, affiancato da Zachary Quinto, Simon Pegg e Rachel Nichols. Non male, eh?

Rimaniamo, per il momento, sui super-nomi, e occupiamoci di Interstellar, un film di Steven Spielberg. Il titolo è genericista, mi piace, perchè anche per questo, e pare rappresenti un’esplorazione, da parte del regista, delle teorie dei campi gravitazionali del fisico Kip Thorne. Al momento non si sa molto altro.

Citazione a parte per District 9, che vede Peter Jackson alla produzione e il sudafricano Neill Blomkamp alla regia. Pensate che District 9 nasce dalle cenere del momentaneamente accantonato progetto Halo (sigh…). Non si sa niente del film, se non che sarà uno sci-fi tutto effetti speciali curati dall’ormai mitica Weta.

Non poteva certamente mancare il sequel del mitico Transformers: come avete visto alla fne del primo film , Starscream si salvae se la da a gambe, cosa, tra l’altro, che faceva sempre anche alla fine di ogni puntata del cartone, mostrando il suo cuor di leone. Adesso è lui a prendere in mano la situazione, assumendo il comando dell’armata dei Decepticon. E’ di nuovo Michael Bay a ragguagliarci sul fatto che non è mai possibile nè per gli umani, nè per gli Autobots, dormire sonni tranquilli.

Con mia grande gioia e sorpresa, il 2009 è l’anno di uscita di Astro Boy. Astro Boy è il protagonista di manga e anime ideati dal mangaka e regista giapponese Osamu Tezuka, quindi per me non potrà che essere un successo. Scherzi a parte, questa produzione fumettosa sarà un film d’animazione con qualche voce d’eccezione: Nicolas Cage parla per il Dr. Tenma, Freddie Highmore è la voce di Astro Boy e Donald Sutherland è General Stone. Non si può dire che una cosa del genere non incuriosisca, a parte il doppiaggio vip che per noi andrà completamente perso.

Ci imbatteremo poi nel riadattamento per il grande schermo del romanzo del grande Gibson: Neuromancer. Non so se avete presente la portata di questo fatto. Il libro è stupendo, letto e riletto più volte con grande gusto molti anni fa. Nutro grandi aspettative per Neuromancer. Il film è di Joseph Kahn.

Ancora uno sguardo al sol levante, e a un altro riadattamento cinematografico di un manga, stavolta ad opera di James Cameron: trattasi del celeberrimo manga Battle Angel, serie creata da Yukito Kishiro, uscita in Giappone nel 1992 e pubblicata in Italia nel 1997. Il film verrà realizzato con la ormai nota tecnica del performance capture già utilizzata per Polar Express di Robert Zemeckis.

Sarà infine Graham King a produrre un film basato sulla saga di Hyperion. Trevor Sands si è occupato dello script basato sui primi due romanzi del blasonato ciclo scifi/fantasy di Dan Simmons. La trama narra del nostro universo proiettato nel futuro, la Terra è andata in malora e l’uomo si è sparso per i sistemi stellari. Un ruolo d’eccezione però viene ricoperto dal pianeta Hyperion, dove si trovano le cosiddette Tombe del Tempo, un artefatto dai misteriosi poteri, alla guardia del quale è il mostruoso Shrike.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>