Every Little Step: dietro le quinte di A Chorus Line

di Pietro Ferraro Commenta

I criticatissimi reality ed i Talent show, con tutte le polemiche che si portano inevitabilmente dietro, hanno comunque un merito, aver contribuito a sdoganare un certo realismo, anche se spettacolarizzato, che è l’anima del documentario, una volta esclusiva di esperti cinefili o di pubblico da festival, oggi il documentario è pronto ad essere fruito dalla massa, così dopo i mockumentary sospesi tra molta fiction e pochissima realtà, è il momento del vero documentario, fatto di backstage, interviste e vita reale.

Dopo i Rockumentary Shine a light ed il recente Anvil!: The story of Anvil ecco arrivare nelle sale statunitensi anche Every little step, documentario che vede la celebrazione di A Chorus Line, un musical cult che oltre che migliaia di rappresentazioni ha ispirato anche un film con un Michael Douglas.

Nel 2005 l’ennesima rappresentazione di A Chorus line vede migliaia di ballerini e ballerine affrontare dure selezioni per far parte della leggendario musical, Adam Del Deo produttore dei recenti Solstice e Stay Alive, e James D. Stern, quest’ultimo produttore della comedy Matrimonio all’inglese e della biopic Io non sono qui, ci portano dietro le quinte dell’ultimo allestimento di questo spettacolo, tra provini, interviste e memorabilia, omaggiando un capolavoro che ha ispirato un’intera generazioni di artisti del mondo dello spettacolo. Al momento nessuna notizia su un eventuale uscita italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>