Bill Guttentag: documentare la realtà

di Redazione Commenta

Bill Guttentag, documentarista due volte premio Oscar, nel 1988 per il miglior documentario con il cortometraggio prodotto dalla HBO You don’t have to die, struggente storia di un ragazzo e della sua battaglia contro il cancro, e nuovamente nel 2003, dopo altre tre nomination, sempre con un documentario, Twin Towers, che narra le gesta di due fratelli  un poliziotto ed un vigile del fuoco, in servizio durante l’attacco terroristico dell’11 Settembre.

Dal 2002 al 2004 il regista è ideatore e produttore esecutivo dell’ennesimo spin-off della famosa serie tv Law & Order, intitolato Crime & Punishment, le investifgazioni si spostano nel distretto di polizia della contea di San Diego, in California.

Nel 2007 grande successo di pubblico e critica al Tribeca Film Festival con il documentario Nanking, in cui racconta stupri e violenze durante la Seconda Guerra Mondiale. Dal 6 marzo 2009 nei cinema italiani a quasi due anni dalla vitttoria al Sundance Film Festival arriva il suo Live! acolti record al primo colpo, con Eva Mendes alle prese con la produzione di un reality alquanto particolare, i cui partecipanti si giocano la vita in una vera roulette russa, estremizzazione del concetto di reality show per un corrosivo atto di denuncia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>