DreamWorks: storia di una fabbrica di sogni

di Enrico.Nanni 10

La DreamWorks SKG riceve il nome dall acronimo rappresentante i nomi dei tre fondatori: Spielberg, Katzenberg e Geffen. Si tratta di uno studio cinematografico di importanza fondamentale, che ci ha regalato alcuni dei più bei titoli degli ultimi anni.

Le produzioni di Dreamworks riguardano film, musica, programmi televisivi, tutti di dichiarato stampo statunitense. La nascita dello studio risale al 1994, quando il regista Steven Spielberg, l’ex capo animazione della Walt Disney Jeffrey Katzenberg e il super discografico David Geffen si riuniscono per dar vita a questa magica macchina di sogni. Ai natali della Dreamworks ha contribuito con un finanziamento determinante il co-fondatore di Microsoft Paul Allen.

La DreamWorks Records, la sezione, diciamo, discografica, è stata ben presto venduta alla Universal Music Group, che l’ha rinominata in DreamWorks Nashville. Sicuramente le produzioni di maggior successo dello studio riguardano i film. Il debutto con il pubblico coincide con The Peacemaker di Mimi Leder, del 1997.

Non ci sono tuttavia paragoni con i successi ottenuti da Dreamworks nel campo dell’animazione. Pensate che Shrek 2, devo dire un cartone veramente straordinario, è il film d’animazione con il maggior budget ed il maggior successo al botteghino della storia del cinema.

DreamWorks Animation diviene quindi indipendente da DreamWorks SKG. Lo studio ha prodotto diverse serie televisive, tra cui la mini-serie Band of Brothers, del 2001, che ha riscosso successi in tutto il mondo.

Lo stusdio viene poi venduto nel 2006 alla Paramount Pictures , sotto il controlo di Viacom, e l’acquisizione è stata completata nel febbraio del 2006. La DreamWorks Animation è esclusa dal pacchetto, e rimane quindi indipendente.

Nel 2008 Spielberg e soci, entrano in conflitto con la dirigenza Viacom, e non potendo più andare avanti in questo modo concludono una trattativa d’acquisto con Reliance, terzo gruppo privato indiano nel settore nel proprio paese. Reliance rileva quindi da Viacom la proprietà dello studio.

Tra i film in CGI si annoverano Z la formica (1998), Shrek (2001), Shrek 2 (2004), Shark Tale (2004), il mitico Madagascar (2005) e il recentissimo e fantastico Kung Fu Panda (2008).

La Dreamworks ha prodotto anche alcuni film d’animazione tradizionali: Il principe d’Egitto, La strada per El Dorado, Giuseppe il re dei sogni, destinato direttamente all’home video, il commovente Spirit – Cavallo selvaggio e Sinbad: la leggenda dei sette mari, del 2003; da non dimenticare le due produzioni in stop motion, Galline in fuga e l’indimenticabile Wallace & Gromit: La maledizione del coniglio mannaro.

Dando uno sguardo dentro il loro laborioso cantiere, si scorgono produzioni del calibro dell’ormai prossimo Madagascar 2 – Via dall’isola, Monsters vs. Aliens, previsto per il 2009, How to Train Your Dragon e Shrek Goes Fourth, entrambi previsti per il 2010, e Shrek 5, di cui ancora si sa veramente pochissimo.

Commenti (10)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>