Crudelia, il nuovo film di Walt Disney, dopo sessant’anni sul grande schermo

di Kino Commenta

Credelia è il nuovo film d’animazione della Walt Disney

La Disney, lancia un nuovo film d’animazione, che ha come protagonista un’eroina malvagia, folle, manipolatrice, subdola, perfida e stravagante, ma allo stesso tempo iconica: Crudelia. Compare sul grande schermo nei lontani anni ’60, nel film d’animazione “La carica dei 101”, nel ruolo dell’antagonista. Crudelia -interpretata da Emma  Stone-è arrivista e scaltra e maligna che rapisce dei cuccioli di dalmata per farne delle pellicce. Nel film il personaggio di Crudelia viene ricostruito pezzo per pezzo: si scopre la sua vera natura attraverso un’analisi profonda della sua anima e del suo vissuto.

 

Crudelia, è in realtà Estella, una bambina particolare: ha i capelli bicolore, bianchi e neri, è estrosa, intuitiva, per diversi aspetti assolutamente geniale. Ha un carattere scontroso, spesso iracondo, un temperamento che la porta naturalmente allo scontro, ma che allo stesso tempo le dona potenza. Estella sogna di diventare una stilista di successo, e cosi, si trasferisce con la madre a Londra, dove diventa il punto di riferimento della moda uderground e punk. Ma la felicità di Estella, viene seriamente compromessa da un incidente: sua madre muore aggredita da tre dalmata, cosi Estella cambia vita.

 

Incontra due ladruncoli, Gaspare e Orazio, orfani come lei, con i quali Estella crea una piccola organizzazione nella quale la giovane donna mette al servizio il suo talento nella moda nel crimine, inventando dei travestimenti che consentiranno ai suoi amici di non essere scoperti durante i furti. Ma Estella sa di essere “destinata a qualcosa di più grande”, e questo suo desiderio viene percepito anche dai suoi compagni, che cosi decidono di aiutarla procurandole un lavoro presso il “Liberty” il negozio più in voga della città di proprietà della Baronessa. Estella, inizia a lavorare come donna delle pulizie, e una notte dopo aver alzato il gomito stravolge la vetrina del magazzino, facendo cosi notare il suo enorme talento alla Baronessa, ma qualche tempo dopo scoprirà che la donna è in qualche modo collegata alla scomparsa di sua madre.

 

Crudelia è un personaggio estremamente particolare, in evoluzione continua: ha talento, è intelligente, scaltra, malvagia, ma anche estremamente sensibile. Walt Disney, racconta la storia della costruzione del personaggio e del modo in cui il dolore dello stesso, si trasforma inevitabilmente in forza. La scelta di trasformarsi in un personaggio “cattivo”, è una scelta obbligata; si sta dalla parte del male per camuffare il dolore, e questo film, questo concetto, lo racconta molto bene. Crudelia diventerà Crudelia DeMon, passando per la sofferenza: un salto interessante che aiuterà lo spettatore ad amare ed odiare nello stesso tempo la protagonista del film.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>