Box Office USA 9-11 marzo 2012: Lorax vince, John Carter rischia il flop

di Diego Odello Commenta

C’è grande delusione in America per l’esordio di John Carter: l’avventura fantascientifica della Disney ha esordito al di sotto delle aspettative e, forse a causa dell’errata campagna pubblicitaria, ha incassato solo 30.6 milioni di dollari (risultato più basso rispetto a tutti i film dello stesso filone compresi titoli come i modesti 10.000 a.c. e Battle Los Angeles; risultato tra i più bassi per un franchise Disney, appena superiore a Prince of Persia, che però non aveva il supplemento 3D e non poteva contare sull’IMAX; 8.163 $ di media per sala; 70 milioni racimolati nel resto del mondo) e non si è aggiudicato il botteghino del weekend, battuto da Lorax, ancora in testa con 39,1 milioni di dollari (121,95 milioni di dollari totali).

Al terzo posto si piazza Project X con 11,5 milioni di dollari totali (40,12 milioni in dieci giorni), davanti alla novità Silent House, quarta con 7,01 milioni di dillari, Act of Valor, quinto con 7 milioni di dollari (56,1 milioni totali), e A Thousand Words, sesto con 6,35 milioni di dollari.

Altro: Viaggio nell’isola misteriosa arriva a 90,7 milioni di dollari in patria e supera i 200 milioni di dollari all’estero; in limitata Friends with Kids esordisce con 2,16 milioni di dollari in 374 sale (5.799 $ di media a sala), Salmon Fishing in the Yemen si porta a casa 240mila dollari in 18 sale (13.333 $ di media a sala) e Footnote 48mila100 dollari in 2 sale (24.050 $ di media a sala).

LA TOP TEN
1 Lorax 39.100.000 $
2 John Carter 30.603.000 $
3 Project X 11.550.000 $
4 Silent House 7.010.000 $
5 Act of Valor 7.000.000 $
6 A Thousand Words 6.350.000 $
7 Safe House 5.000.000 $
8 The Vow 4.000.000 $
9 Una spia non basta 3.750.000 $
10 Viaggio nell’isola misteriosa 3.685.000 $

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>