Alessio Boni: tra cinema e fiction

di Pietro Ferraro Commenta

Alessio Boni nasce a Sarnico il 4 Luglio 1966, il diploma in recitazione lo consegue nel 1992 all’Accademia d’Arte Drammatica Silvio d’Amico, ma Boni già lavora dal 1988 in varie produzioni teatrali e televisive oltre che come modello per fotoromanzi.

Dopo qualche piccolo ruolo in svariate produzioni televisive e cinematografiche la visibilità arriva nel 2000 con la soap Incantesimo 3, nel 1998 recita anche nella miniserie tv La donna del treno. la svolta artistica arriva nel 2004 con La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana, film per il quale l’attore riceve un Nastro d’Argento.

Lo stesso anno lo vedrà impegnato nella quarta serie di Incantesimo e nelle miniserie Cime tempestose e Vite a perdere. Nel 2005 oltre a rappresentare l’Italia agli Oscar con La bestia nel cuore, pellicola candidata come miglior film straniero, vince anche il Globo d’oro come miglior rivelazione per Quando sei nato non puoi più nasconderti di Marco Tullio Giordana. Nel 2006 ancora un Globo d’oro per Arrivederci amore ciao, thriller di Michele Soavi.

Nel 2007 recita nelle miniserie tv Caravaggio e Guerra e Pace, nel 2008 è in Sanguepazzo, melò storico con Monica Bellucci e Luca Zingaretti. Dal 17 Aprile 2009 nei cinema l’ultimo lavoro dell’attore il dramma tra politica e impegno Complici del silenzio diretto dal regista de L’uomo di vetro Stefano Incerti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>