Alberto Fasulo: le riflessioni di un fiume

di Redazione 2

Friulano di origine e romano d’adozione, Alberto Fasulo è ha svolto il ruolo di direttore della fotografia di numerosi progetti cinematografici. Si è distinto per la sensibilità e per il gusto delle immagini che ci ha regalato nel corso degli utlimi anni.

Oltre che di immagini, Fasulo si è occupato di suoni e, con Rumore Bianco, si è cimentato invece nel’attività di regista. Nell’ultimo decennio ha esordito tuttavia non con le immagini, ma con i suoni: si è infatti occupato delle sonorità di Politica Zero e di E Io Ti Seguo: suono.

Prima di arrivare alla regia passa per la fotografia di L’Orchestra di Piazza Vittorio, per poi tornare ai suoni con Bianciardi!, Les Ninjas du Japon e Feltrinelli Il

Da non dimenticare L’Amoralista, un delicato ritratto di un ottantenne, Mario. Si tratta di un percorso introspettivo nell‘assenza di rassegnazione del protagonista, nel campo di battaglia di un circolo dove si lotta a colpi di partite a carte e partite a bocce.

Rumore Bianco, infine, è un documentario del 2008, che uscirà nelle sale questa settimana, dedicato al fiume Tagliamento, in una co-produzione italo/svizzera.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>