Addio a Catherine Spaak, dea del cinema degli anni ‘60

di Kino Commenta

Catherine Spaak, è stata attrice, conduttrice, cantante e scrittrice. Bellezza disarmante, spirito libero, iconica. E’ stato uno dei volti più amati del piccolo e del grande schermo. Francese d’origine, italiana di adozione: l’attrice, figlia di Charles Spaak, fu notata da Alberto Lattuada, suo amico, che la vide danzare all’età di otto anni e pensò ad un futuro nel cinema per lei. Suo padre, era convinto che fosse troppo presto e che sua figlia Catherine dovesse aspettare. Qualche anno dopo, Catherine Spaak, fu scritturata per un film di Jean Becker, “Il buco”, e poco dopo, Lattuada, ottenne il permesso di portarla in Italia, dove si è successivamente occupato della sua formazione artistica.

 

Fascinosa, irrequieta, travolgente e coinvolgente: Catherine Spaak, aveva nel suo patrimonio genetico familiare tutto ciò che l’ha resa un’icona, in tutti i sensi. Attrice come sua madre, scrittrice come suo padre. L’arte era scritta nel suo sangue, prima ancora che nascesse. E’ stata una donna volitiva, ma forte, sin da giovanissima. Il suo volto, è entrato nelle case di tutto il mondo, attraverso il piccolo e il grande schermo, attraverso la sua arte, la sua leggiadria, la sua eleganza.

Affermata già a vent’anni, con una figlia che aveva avuto tre anni prima, dal suo primo marito, con la quale tento di scappare. Lavora all’estero e torna in Italia e sposa Jonny Dorelli, da cui avrà il suo secondo figlio. Dopo questo, ne seguiranno altri due. Catherine Spaak, è sempre stata una donna estremamente forte, indipendente, sia dal punto di vista sentimentale e relazionale, che dal punto di vista lavorativo.

 

Icona degli anni ’60, dopo il debutto, compare in diversi film di registi diversi, tra cui “Il sorpasso”, dove intrepreta la figlia di Gassman, “La noia”, “La parmigiana”, “L’armata Brancaleone” “Il gatto a nove code”, “Febbre da cavallo”. Seducente, bella, avvenente, era straordinariamente versatile e bellissima, credibile e intelligente. Oltre al cinema, è stata un’attrice di teatro, una conduttrice tv e una scrittrice. Dagli anni ’80 in poi, Catherine Spaak, diventa una conduttrice per Forum, e poi per Harem, per ben 15 stagioni. Ha partecipato al reality “L’isola dei famosi” per breve tempo e successivamente è tornata al cinema, il suo primo grande amore. Nel 2020 l’attrice è stata colpita da un’emorragia cerebrale, e da allora, il suo stato di salute è peggiorato. Catherine Spaak, resterà sempre un’icona del cinema, e una delle più grandi attrici mai esistite. E i suoi film, saranno la testimonianza della sua eternità.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>