C’Mon C’Mon il nuovo film con Joaquin Phoenix

di Kino Commenta

Diretto da Mike Mills, premio Oscar per la regia, “C’Mon C’Mon”, è un film delicato, profondo, emozionante. E’ un’analisi della società post-moderna, continuamente proiettata al cambiamento, alla fluidità, e all’essere in ogni luogo, in ogni momento, alla frenesia, che ingloba e influisce sugli stati d’animo, e sulle relazioni. La pellicola di Mike Mills, vuole essere una sorta di esortazione a scrollarsi di dosso le convenzioni imposte dalla società, per ritrovare il proprio io, l’essenza più vera e profonda della propria anima. Le relazioni, rappresentano lo snodo attraverso il quale il film si snoda: esse rappresentano una sorta di riscoperta, quella dei legami familiari, intimi e forti, che sono uno specchio di somiglianze e bellezza infinita.

 

C’Mon C’Mon, racconta di Johnny, un giornalista radiofonico che vive a New York, -interpretato da Joaquin Phoenix, candidato al premio Oscar come miglior attore protagonista, e di suo nipote Jesse (Norman). I due non hanno mai vissuto il loro legame sanguigno, a causa di un allontanamento tra Johnny e sua sorella, madre di Jesse. Quest’ultima però, si trova costretta a chiedere aiuto a suo fratello, per un aggravamento dello stato di salute di suo marito, affetto da disturbi mentali. La reticenza causata dal silenzio, e dalla mancata conoscenza tra zio e nipote, è in realtà il trampolino di lancio per la nascita di un nuovo rapporto.

 

Il film di Mike Mills, non analizza le dinamiche dei rapporti familiari in modo articolato. Non esiste una scissione tra il mondo degli adulti e quello dei bambini. La storia, fonde i personaggi in un unico liquido amniotico. E’ inizialmente il legame di sangue, e sarà poi la costruzione di un rapporto stabile e solido, quello tra un uomo e un bambino, tra zio e nipote. Il linguaggio tra i due, rappresenta una sorta di codice comune: il piccolo Jesse, sveglio, maturo ed intelligente, che è stato abituato da sua madre a comportarsi come un adulto e Johnny, che inizialmente cerca di creare una distanza, una sorta di barriera protettiva per suo nipote, che finirà irrimediabilmente per crollare.

 

C’Mon C’Mon è un film emozionante, che esplora i sentimenti dell’animo umano, li accarezza, li ingentilisce. La scelta del bianco e nero della pellicola, mette, ancor più in evidenza la necessità di comunicare in modo essenziale. E’ questo un film di grande empatia e di grande onestà intellettuale, candidato a diversi premi Oscar, e che sarà nelle sale cinematografiche dal 7 aprile 2022.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>