“2 giorni a New York”, recensione

di Cinemaniaco Commenta

Dopo aver diretto, cinque anni fa, "2 giorni a Parigi", la regista Julie Delpy torna con un sequel. Un film che unisce realtà e finzione.

2 giorni a New York

“2 giorni a New York” è il sequel di “2 giorni a Parigi”, a cinque anni di distanza dal primo episodio dell’uscita di questa particolare saga. Saga diretta da Julie Delpy, personaggio alquanto bizzarro. Bella e brava, la Delpy è stata la musa ispiratrice di registi del calibro di Kieslowski e Tavernier. Incontri, questi, che hanno senza ombra di dubbio segnato la sua produzione. Julie Delpy realizza film che oscillano tra vecchio e nuovo. Tra classico e moderno. Film che sono segnati dal bilinguismo e dalla contaminazione culturale. Per il momento ha diretto cinque film.

Il giudizio del CineManiaco

Il quinto, per l’appunto, si chiama “2 giorni a New York”. Si tratta di qualcosa in più rispetto al semplice seguito di “2 giorni a Parigi”. Dentro c’è un misto di realtà e finzione. Pensare che nel film sono presenti parenti stretti della regista.

Così, “2 giorni a New York” si configura come un’opera più vasta in cui è difficile distinguere le vicende della sua protagonista Marion, da quelle della Céline di Linklater e della stessa Delpy.

Non manca dunque una forte componente autobiografica che arricchisce il film, impreziosendone alcuni passaggi e implicando una ricerca in profondità.

Voto: 6,5

Scheda del film

USCITA CINEMA: 09/01/2014

GENERE: Commedia

REGIA: Julie Delpy

SCENEGGIATURA: Julie Delpy

ATTORI: Julie Delpy, Chris Rock, Albert Delpy, Alexandre Nahon, Kate Burton, Dylan Baker, Daniel Bruehl, Talen Ruth Riley, Owen Shipman, Malinda Williams, Carmen Lopez, Emily Wagner

Trailer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>