Stefano Salvati, l’anti–Moccia ai giorni nostri

di Massimiliano Miano 1

Esce nelle sale il 24 Ottobre 2008, AlbaKiara, liberamente ispirato all’omonima canzone di Vasco Rossi, un film di Stefano Salvati, interpretato da Davide Rossi (figlio di Vasco), Raz Degan, Laura Gigante, Alessandro Haber, Ivano Marescotti, Dario Bandiera.

Il film mescola i generi, esattamente come fa la vita, soprattutto quella dei nostri giorni: commedia, thriller, erotismo. Una pellicola a caratteri forti, anche rispetto ai fatti di cronaca che continuamente coinvolgono i giovanissimi: telefonini usati come telecamere sexy, rave party in cui la droga è più importante della musica, amori tenerissimi gestiti in maniera immorale.

Pellicola, frutto di oltre ottocento interviste inverosimili, rivolte a studenti di medie e licei che purtroppo non vivono realtà da Notte prima degli esami, al contrario, una generazione allo sbando, in pieno decadimento morale.

Al grande pubblico, il nome di Stefano Salvati non dice niente, ma per gli appassionati di musica e videoclip è un idolo, ed oggi più che mai, grazie al film AlbaKiara, è per tutti l’anti-Moccia per eccellenza.

Dicevamo: notissimo regista di video musicali nazionali e internazionali con oltre 18 anni di esperienza nel settore, ha lavorato per numerosi artisti italiani e non : Vasco Rossi, Zucchero, Bocelli, Pavarotti, Ramazzotti, Pausini, Cocciante, Renato Zero. Ed ancora: Sting, gli Aerosmith e Billy Preston.

Ha diretto con Roman Polanski il videoclip Gli Angeli di Vasco Rossi; il video è stato presentato alla mostra del cinema di Venezia e ha vinto numerosi premi in tutto il mondo. Premi che si aggiungono ad altri lavori, come ad esempio: Fields of gold di Sting, premiato come miglior videofrancese del 1998; Menta e rosmarino di Zucchero, il quale si è piazzato terzo allo “Special effects awards” di Cannes e terzo al MTV Awards latino; Con te partirò di Bocelli, premiato come miglior video tedesco.

Nel 1998 i media di tutto il mondo parlano di lui, perché Madonna viene accusata di plagio. La star americana avrebbe copiato per la realizzazione del suo video Ray of lights, un filmato dello stesso Salvati, girato nel 1994 per Biagio Antonacci.

Ha lavorato come autore nel 1992 all’ultima opera di Federico Fellini, rimasta incompiuta per la morte del maestro, ed in varie rappresentazioni teatrali di opere liriche, tra cui Il barbiere di Siviglia e Pagliacci. Nel 2005 ha diretto il lungometraggio E’ solo un Rock’n’roll show, con Vasco Rossi, il primo esempio al mondo di movieclip, un’operazione che mescola il cinema al videoclip.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>