“Soldado”: il sequel di “Sicario” verrà diretto da Stefano Sollima

di Redazione Commenta

Un altro grande traguardo per uno dei registi italiani più importanti del momento, reduce dai successi ottenuti con le serie "Romanzo Criminale" e "Gomorra".

Era nell’aria. Ancora prima dell’arrivo nelle sale cinematografiche di Sicario si parlava con insistenza di un possibile. Oggi, dopo mesi dall’uscita nei cinema del primo capitolo diretto da Denis Villeneuve, Deadline ha riportato un importante aggiornamento: il titolo del sequel sarà Soldado, e a dirigerlo sarà il regista italiano Stefano Sollima (impossibile non aver sentito il suo nome associato alle serie tv ‘cult’ Romanzo criminale – La serie, Gomorra – La Serie oppure a film quali A.C.A.B.Suburra).

SICARIO
Day 16

Sembra essere un traguardo inevitabile per un regista che grazie soprattutto all’enorme successo internazionale di Gomorra si è fatto conoscere e apprezzare all’estero e che sembra assolutamente perfetto per un film che tratta l’argomento del narcotraffico tra Messico e Stati Uniti. Un regista che non sbaglia un colpo da anni.

Torneranno ovviamente nel sequel del primo film, diretto da Denis Villeneuve, il protagonista Benicio del Toro, su cui sarà stavolta incentrata la storia, assieme a Josh Brolin e Emily Blunt. Al momento non è dato sapere nulla della trama: quello che è certo è che il premio Oscar Benicio Del Toro tornerà a vestire i panni di Alejandro Gillick e Josh Brolin sarà di nuovo l’agente della CIA Matt Graver. Emily Blunt, invece, non non farà parte del cast perché impegnata sul set di Mary Poppins Returns.

La sceneggiatura è di Taylor Sheridan e sembrava che a dirigere il film, dopo l’indisponibilità di Villeneuve, sarebbe stato Jeremy Saulnier, che si è fatto apprezzare col suo crudo e teso Green Room, ma a fare la differenza potrebbe essere proprio Stefano Sollima, orgoglioso rappresentante della settima arte Made in Italy.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>