Schermi d’amore 2010, 14 anni di amore sul grande schermo

di Pietro Ferraro Commenta

Dal 27 aprile al 2 maggio quattordicesima edizione in quel di Verona, quale miglior scenario della città degli innamorati per definizione Romeo e Giulietta, per la rassegna cinematografica internazionale  Schermi d’amore dedicata al melodramma amoroso in celluloide, una digressione sull’amour fou in tutte le sue sfaccettature con proiezioni, un concorso ad hoc e una serie di retrospettive ed anteprime.

La sezione del festival dedicata al concorso solo per quest’anno presenterà registi che hanno partecipato o vinto le scorse edizioni naturalmente con le loro nuove pellicole, tra questi Bruno Dumont (Hadewijch), André Techiné (La fille du RER), Gerardo Herrero (El corridor nocturno), Benoit Jaquot (Villa Amalia), Vicente Aranda (Luna Caliente) e Paul Morrison (Little ashes).

Le sezioni della rassegna saranno come di consueto quattro, oltre alla parte competitiva con 8 pellicole in concorso, le attese anteprime con Dear John di Lasse Hallstrom, Le refuge del francese Francois Ozon e due pellicole made in Italy, La straniera di Marco Turco regista del televisivo C’era una volta la città dei matti…, e l’ultimo film di Silvio Soldini Cosa voglio di più con Alba Rohrwacher e Pierfrancesco Favino.

Concludiamo con il film d’apertura che quest’anno sarà il classico restaurato del 1948 Scarpette rosse, e tre omaggi che la rassegna tributa alla musica (The dream lovers) con la proiezione di una serie di biopic dedicate a grandi musicisti e compositori, e ai registi Ken Russell e Miguel Albaladejo, sei titoli per entrambi che esploreranno la passione per le biopic del primo, e l’inedita filmografia del secondo, compreso il suo esordio sul grande schermo del 1997 La primera noche de mi vida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>