Recensione: I mostri oggi

di Pietro Ferraro 6

Un Italia da avanspettacolo, cilatronesca e un pò stantia quella che viene ritratta ne I mostri oggi, sedici episodi che si susseguono veloci, che alternano momenti più narrati a comicità e tempi da sketch televisivo, ci sono molti degli italiani che conosciamo in questo film, ma ne mancano altrettanti che mal si inseriscono in questa galleria di turlupinatori, avidi, egocentrici  personaggi da macchietta che ruotano nel microcosmo creato dal regista Enrico Oldoini.

L’operazione ha l’intento di citare il passato inserendolo in un presente ed in un contesto in cui il fare ed il fruire il cinema è profondante mutato, in cui il cinema è schiavo del tormentone radiofonico o della divetta da reality di turno, quindi eviterei accuratamente di fare qualsiasi connessione con il passato, con una commedia che non esiste più fatta da maestri e recitata con passione e trasporto.

Stabilito un taglio netto con il passato veniamo al presente, ultimamente dopo la cocente delusione per il film del trio Aldo, Giovanni e Giacomo, Il cosmo sul comò e la terrificante esperienza del cinecocomero Un’estate al mare, dove solo l’istrionico Gigi Proietti salvava un’operazione indecorosa, e dopo che Italians ed Ex hanno dato una rinvigorita al genere, mi chiedo se I mostri oggi fosse realmente necessario.

Specifichiamo, non è che non si rida, ma quest’operazione ha un taglio troppo televisivo, una comicità da fast food, alla Zelig per intenderci, che mal si accompagna con il linguaggio cinematografico, I mostri oggi è un cinepanettone fuori stagione che vorrebbe aspirare ad altro, vorrebbe ma non può perchè non ne ha gli strumenti, la satira è altrove, bravi gli attoti ma troppo compressi, troppo ripetuti,  col passar degli sketch diventano sbiadite copie appiccicate come figurine in episodi troppo deboli e prevedibili.

Il film farà incassi perchè la formula è ben sperimentata e vincente, è un prodotto dalla colorata e attraente confezione che però una volta consumato sa di precotto, qualsiasi buona idea che ogni tanto fa capolino durante il film, qualsiasi spunto critico, qualsiasi  buona gag si spegne in una sfiancante e insoddisfacente staffetta, I mostri oggi sembra un film concepito per non lasciare alcuna traccia di sè, questo credo sia alla fine il suo più grande difetto.

Commenti (6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>