Kate Hudson: nata per amare

di Redazione 4

Questa frizzante ragazza dal radioso sorriso è l’attrice Kate Hudson, figlia di Goldie Hawn ed adottata dal patrigno Kurt Russell che l’ha cersciuta insieme al fratello Oliver come fosse sua figlia, dopotutto l’attore convive con la madre di Kate da quando lei aveva solo tre anni.

Kate Garry Hudson nasce a Los Angeles il 19 Aprile del 1979, si diploma alla scuola d’arte di Santa Monica, per poi iscriversi alla New York University, ma gli studi non la entusiasmano ed il prorompente talento e l’eclettismo, Kate suona il pianoforte, la chitarra e sa ballare e cantare, hanno la meglio, e la talentuosa ragazza si dedica a tempo pieno alla recitazione.

L’esordio è in tv nel serial Party of five, a cui fa seguito il debutto sul grande schermo con il film drammatico Ricochet river è il 1999, lo stesso anno affianca Christina Ricci nella commedia 200 cigarettes dove si fa subito notare per la frizzante interpretazione e la troviamo anche nel thriller-comedy Gossip di Davis Guggenheim.

Dal 2000 in poi è un’escalation di film, si comincia con la divertente commedia About adam, seguita dalla biopic nostalgico-giornalistica Quasi famosi (2000), e dal surreale Il dottor T e le donne (2000) con Richard Gere, per arrivare al successivo romance Come farsi lasciare in dieci giorni (2002), una frizzante commedia perla brillante Kate in gran forma.

Ormai il romance sembra il genere preferito dall’attrice che recita in Le divorce (2003) una trasposizione letteraria per parlare di complicati amori nella città più romantica del mondo, una fascinosa Parigi raccontata dal veterano James Ivory, e ancora sentimenti in ballo per Quando meno te l’aspetti ( 2004) commedia diretta dal Garry Marshall di Pretty Woman.

Dopo l’avventuroso Le quattro piume con Heath Ledger ed il romantico Alex & Emma di Rob Reiner, nel 2005 la drastica svolta con il thriller-horror The skeleton key (2005) che la scopre ottima interprete drammatica, ma l’indole da commedia della ragazza torna a sopraffarla e si riparte con l’ironia di Tu, io e Dupree (2006), la leggerezza di My best girl’s friend (2008) ed il pastiche avventuroso Tutti pazzi per l’oro (2008).

Prossimamente la vedremo nel drammatico Nine di Rob Marshall afffiancare un cast stellare tra cui spiccano Daniel Day-Lewis, Sophia Loren e Penelope Cruz, nel frattempo dal 20 Febbraio 2009 nei cinema italiani sarà sposa in crisi nello spassoso Bride wars-la mia miglior nemica, due amiche e future spose in una guerra nuziale all’ultimo invitato, dirige Gary Winick.

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>