I 10 horror più attesi del 2010

di Pietro Ferraro 11

Continuamo le nostre classifiche dei più attesi del 2010 esplorando il genere horror, che con l’anno nuovo si dimostra come al solito estremamente prolifico.

Nella classifica dopo il salto troverete tutta una serie di film pronti al debutto con l’aggiunta di un progetto che vorremmo venisse realizzato entro il nuovo anno, vedi Evil Dead 4. Una lista di titoli stilata anche con il timore di andare incontro a qualche grossa delusione visto che tra i tanti titoli si toccano  classici come L’uomo lupo o il Nightmare di Craven.

Comunque sia, se come al solito avete una posizione alternativa per qualche titolo elencato o qualche aggiunta o sostituzione da fare alla nostra classifica siete i benvenuti, nota doverosa nello scegliere i titoli abbiano evitato di inserire la terza puntata della saga cineletteraria di Twilight che non possiamo con tutta la buona volontà etichettare come horror.

1-NIGHTMARE di Samuel Bayer (esce il 7 maggio 2010)

Un gruppo di adolescenti comincia ad avere strani ed inquietanti incubi che saranno solo il preludio ad un escalation sovrannaturale di orrore e morte.

Si tocca un classico, un’icona horror che ha comnquistato un’intera generazione, i rischi sono alti, speriamo non si ecceda con l’entusiasmo da reboot e si rispolverino le atmosfere del Nightmare di Craven, sorvolando sugli eccessi macchiettistici delle produzioni di mezzo.

2-REC 2 di Jaume Balaguerò e Paco plaza (esce il 5 gennaio 2010)

Dopo aver isolato un palazzo infestato da una demoniaca pandemia che ha trasformato i residenti in famelici zombie, le squadre speciali fanno irruzione nell’edificio, sapranno la reale consistenza della minaccia che incombe su di loro?

Dopo i fasti e i brividi del primo capitolo, nonchè la minestra riscaldata del remake americano, questo secondo episodio promette ancora ansiogeni incubi e tensione spasmodica, vedremo come la coppia di registi spagnoli saprà rinverdire la storia semza ripetersi troppo.

3-THE WOLFMAN di Joe Johnston (esce il 19 febbario 2010)

Lawrence Talbot dopo essersi trasferito negli States per fuggire al dolore della  morte prematura della madre, torna nel misterioso vilaggio natio di Blackmoor dopo la misteriosa scomparsa del fratello, ma una maledizione ben presto lo trasformerà in un famelico licantropo.

Che dire, dalle immagini promette bene, dark e cupa rivisitazione del classico con Lon Chaney Jr. del 1941, un proragonista carismatico e mutazioni ad opera del Rick Baker di Un lupo mannaro americano a Londra, incrociamo le dita.

4-BENVENUTI A ZOMBIELAND di Ruben Fleisher (esce il 7 maggio 2010)

In uno scenario post-apocalittico alla The day after in cui gli esseri umani sono divenuti cibo per zombie, un ragazzo sopravvissuto all’ecatombe, ed un cowboy un pò fuori di testa cercano di sopravvivere.

Zombie-comedy sulla scia de L’alba dei morti dementi, titoli di testa da antologia e zombi a profusione, insomma sembrerebbe un altro perfetto mix in cui l’horror fa comunque la parte del leone.

5-PARANORMAL ACTIVITY di Oren Peli (esce il 5 febbario 2010)

Una coppia perseguitata da un demone che infesta la loro casa decide di testimoniarne le incursioni notturne con una videocamera…pessima idea.

L’attesa per questo horror a zero-budget che è diventato un fenomeno negli States è quantomeno fisiologica, speriamo non si riveli una delusione come il sopravvalutato The Blair Witch Project.

6-EVIL DEAD 4 di Sam Raimi (uscita 2010?)

Questo sesto posto lo inseriamo come incoraggiamento ai fratelli Sam e Ivan Raimi, le voci si rincorrono e noi che amiamo la trilogia originale lo inseriamo con un misto di timore ed entusiamo sperando di non dover cancellare dalla memoria l’ennesimo tragicomico reboot.

7-RESIDENT EVIL 4-AFTERLIFE di Paul W.S Anderson (esce il 17 settembre 2010)

Un presunto salvatore e vecchia conoscenza di Alice promette agli ultimi superstiti dell’ecatombe a base di virus e non-morti che ha devastato la Terra la salvezza che sembra trovarsi in California, sarà la verità?

Finalmente Paul W. S. Anderson riprende in mano la regia dopo lo scialbo terzo  capitolo di Russell Highlander Mulcahy, l’ambientazione sembra restare in stile Mad Max come nel precedente film, speriamo in un quarto episodio che dia nuovo vigore alla serie, che secondo noi ha ancora molto da dire.

8-PRIEST di Scott Stewart (esce il 26 novembre 2010)

Un sacerdote decide di ignorare gli ordini dei suoi superiori per salvare la nipote rapita da un manipolo di secolari succhiasangue.

Ispirato ad un fumetto coreano, Priest sembra un’ottima occasione per ridare a vampiri e cacciatori  il ruolo che gli spetta.

9-SEASON OF THE WITCH di Dominic Sena (esce il 7 maggio 2010)

14° secolo, ad un cavaliere è affidato il trasporto di una presunta strega sino ad un monastero dove avverrà il processo, lungo il tragitto il demonio che abita la ragazza si paleserà in tutto il suo orrore.

Intrigante commistione di film in costume e filone demoniaco, da sognatori ci piacerebbe rivedere le atmosfere di classici come Il nome della rosa miscelati alle cupe ed ansiogene suggestioni de L’esorcista, ma sappiamo di chiedere troppo. Unico vero neo dell’operazione horror/medioevale potrebbe essere la discontinuità di un regista particolarmente avvezzo ai flop, chissà…

10-DAYBREAKERS di Michael e Peter Spierig (esce il 12 marzo 201o)

Anno 2019, la popolazione umana sulla Terra è ai minimi termini, i vampiri sono ormai in cima alla catena alimentare e pronti a soppiantare gli esseri unami come razza dominante, ma il problema è che l’estinzione degli umani causerebbe anche la mancanza di sangue umano, una squadra di vampiri e umani forse ha la soluzione all’annoso problema…

Intrigante commistione di generi dal fanta-apocalittico all’horror, naturalmente i vampiri restano l’elemento dominante della storia che ci spinge ad attendere incuriositi questa ennesima versione delle mitiche creature della notte, forse assisteremo ad una versione migliorata dell’intrigante, ma pasticciato Perfect  creature.

Commenti (11)

  1. Posso garantire per Zombieland e Paranormal activity, veramente due ottimi prodotti naturalmente molto diversi tra loro.
    Il primo è veramente divertente e ben fatto, il secondo è davvero uno dei film più pieni di tensione del decennio… scordatevi BWP…
    Da me trovate anche le due recensioni…

  2. @ soloparolesparse:
    paranormal activ. è una cagata pazzesca.
    nessuna suspance, niente colpi di scena, solo rumori e poi…………. che palle quella telecamera sempre accesa.
    il demone non si è mai materializzato.
    soldi buttati solo tantapubblicità ingannevole.
    ciao.

  3. @ roberto
    Non so se è questione di gusti… a me è piaciuto parecchio per come è fatto e per la tensione che comunque riesce a creare senza mai far vedere nulla

  4. @ soloparolesparse:
    Condivido il commento di Roberto seppure troppo forte e colorito :-).
    Paranormal è assolutamente una bufala mediatica, l’ho visto al cinema e non crea assolutamente tensione, i personaggio (solo 2, 3 con il “medium fifone”) sono appena passibili e la storia lentissima e con nessuno spunto particolare …
    Sinceramente credo che tu abbia visto il film da solo nella tua stanza, di notte, magari scaricato da internet, allora potrei capire il tuo giudizio, ma non è assolutamente un film da sala e come home video appena sufficiente secondo me.
    Il merito principale è il basso costo della produzione del film, per il resto poca cosa.
    Comunque se vuoi viene a leggere il dibattito scaturito dalla recensione del film.
    Ciao
    Ip

  5. Non vedo l’ora che escano Evil Dead 4 con il ritorno a casa del grande Sam Raimi dopo Drag me to hell e Resident evil 4 . . . . . . . . sbrigatevi ad arrivare!!!!!
    🙂
    Ip

  6. @ soloparolesparse:
    non posso replicare su zombieland, solo perchè non è ancora uscito e quindi non l’ho ancora visto. Riguardo, invece, paranormal activity posso dirti con assoluta sincerità, che il film risulta essere di una noia “paranormale”. Figurati che io ho una videoteca e non l’ho neppure preso. Preferisco preservare i miei clienti da queste ciofeche. cmq i gusti sono gusti. Figurarsi che il molto simile blair witch project viene considerato ancora oggi da qualcuno un cult movie. In alternativa al suddetto titolo segnalerei l’ottimo diary of dead, del mitico Romero. Valido esempio di come, anche oggi, si può realizzare un ottimo film con pochi mezzi e senza attori strapagati

  7. @ikaris72
    In Italia mi sono trovato di fronte ad una serie infinita di critiche negative per questo film, spesso addirittura esagerate.
    Io ribadisco che l’ho trovato molto buono, molto migliore (per dire) dell’osannato BWP.
    Sono invece daccordo con te su Diary of the Dead
    http://www.soloparolesparse.com/2009/11/le-cronache-dei-morti-viventi-diary-of-the-dead/

    p.s.
    Devi avere una cineteca ben particolare per non prendere titoli di così grande successo…

  8. ragazzi hanno sponsorizzato un film horro in tv su canale 5 che è uscito o uscirà quest’anno 2010, ma non ricordo il titolo. La trama è di alcuni attori e attrici che girano film e fanno provini, ma poi vengono uccisi. Sapete aiutarmi? Se non sbaglio il film è ambientato in russia.
    Grazie

  9. la verità e’ una sola,nel 2010 di horror ce nè stato ben poco in italia.
    la verità è solo una..l’italia essendo un paese fascista (da sottolineare l’unico paese fascio insieme alla cina) censura qualunque tipo di film degno di nota e per trovarli sottomano ci vuole una vita.
    ha censurato persino la saga di non aprite quella porta sapete ?? eh si..infatti quelli che trovate in italiano su megavideo sono tutti contromano perche’ in italia un’altro po censurano pure baffy.
    e’ solo questa la tragica realtà,non è che nel 2010 hanno fatto horror scadente(tranne eccezioni come walf man e saw 6 che sono veramente ridicoli) e’ che in italia e’ tutto censurato,fateci caso..i migliori film li trovate solo sottotitolati !! gia questo fa capire che paese e’ l’italia.
    ringraziamo ancora una volta lo psiconano per quest itaglia cosi sempre piu tragia,sempre piu scadente,fra poco e’ tempo di rasarvi tutti la testa e marciare marciare e marciare ancora e sono sicuro che internet prima o poi in itaGlia sparirà in tv spariranno tutti i film e resterà solo emilio fede e i suoi t.g.

  10. @amantefilmhorror
    “(da sottolineare l’unico paese fascio insieme alla cina)”

    >insieme alla cina

    > CINA!!

    Senza contare la dozzina di strafalcioni grammaticali e castronerie che hai scritto.

    Seriamente…accertatevi di collegare il cervello prima di battere le dita sulla tastierina. Oltretutto utilizzare un correttore ortografico ti aiuterebbe molto.

  11. @ amantefilmhorror:
    Condivido tutto quello che hai detto,ho vissuto a Londra per 6 anni, e c’è molta più scelta (infatti mi manca tanto,su quel punto di vista),per la parte finale che hai scritto penso che quello sarebbe il vero Horror!!!..Aiuuuuto!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>