I bruttissimi, Kung Pow

di Pietro Ferraro 6

Visto che in questi giorni abbiamo piazzato Kung Pow tra le peggiori parodie di sempre nella nostra classifica personale, come evitargli un posticino anche nella nostra rubrica dedicata ai Bruttissimi?

Il comico americano Steve Oedekerk decide di omaggiare a modo suo il genere kung-fu movie sfornando un pasticciato collage di immagini tratte da un classico del genere datato 1977 Savage killers conosciuto anche come Tiger and Grane Fists. e alcune sequenze in CGI che ammiccano malamente al cult sci-fi Matrix, con il risultato di uno scombiccherato e visivamente confusionario mash-up che sembra tutto fuorchè un film.

Se alcune sequanze di combattimento sono davvero efficaci nel parodiare coreografie e improbabili acrobazie tipiche del genere, la sovrapposizione dell’immagine di Oedekerk e l’interazione con le sequenze del film originale, sono davvero fastidiose e risultano scollate dal contesto, per non parlare del doppiaggio italiano che involontariamente peggiora il tutto.

Insomma non si capisce il perchè di un’operazione del genere che decisamente lascia il tempo che trova, più apprezzabile invece sarebbe stato un approccio più classico come in Kung Fusion o nello spassoso Balls of Fury, che pur non essendo un capolavoro, ben omaggia il genere miscelando la comedy demenziale con il classico spoof-movie.

Commenti (6)

  1. macchè bruttissimo…è geniale a parer mio, e comunque divertentissimo!

  2. @ zedone:
    Hai completamente ragione. Questa volta devo dissentire dal mio collega.

    Ad onor del vero adoro l’idiozia del film (in certi punti forse è troppo esagerata).

    Ma chi l’ha detto che tra i nostri BRUTTISSIMI non ci possa essere qualche pellicola che vale la pena di vedere?

  3. @ zedone:
    Concordo e dissento con entrambi, dopotutto il dissenso è il sale della buona critica, perchè se è palese che il titolo della rubrica sia ironico in sè, e sono convinto che molti dei nostri bruttissimi siano dei cult per molti, questo Kung Pow è veramente un pasticcio e per quanto io possa sforzarmi nel trovarne la genialità non posso chiudere gli occhi sulle troppe lacune di un film non film, detto questo grazie a Zedone per l’intervento e al collega Diego per la puntualizzazione.

  4. D’accordissimo con zedone. Uno dei film più stupidi di sempre, forse è per questo che non piace a tutti. A me ha fatto divertire, ma, come sottolineato da pietro ferraro, è un film-non-film, e in effetti le lacune evidenziate lo rendono stopposo dopo un ora, per poi però riprendersi con un finale a dir poco inaspettato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>