Gli Equilibristi di Ivano De Matteo (2012) – Recensione

di Kino 1

Gli Equilibristi di Ivano De Matteo è un film italiano del 2012 con Valerio MastandreaBarbara Bobulova, disponibile in streaming su Amazon Prime Video.

La trama

Un amplesso consumato in un archivio occupa i primi secondi di un film e di prepotenza entriamo nella vita di Giulio, un impiegato comunale sposato e con due figli. In quell’archivio ha tradito sua moglie, e per questo la coppia si rivela incapace di proseguire. La separazione è inevitabile e da quel momento la vita di Giulio, trafitto dalla colpa e dalle responsabilità che ne conseguiranno, si ritroverà travolto in una spirale discendente.

Impiegato comunale, Giulio guadagna 1200 euro al mese. La cifra non gli basta e per legge dovrà contribuire alla famiglia che ha lasciato, per questo lavora ininterrottamente per passare gli alimenti alla moglie. Tra lo sportello di un ufficio e un lavoro in nero nel mercato ortofrutticolo, Giulio si sposta dalla casa di un amico a una pensione che però non riesce più a pagare. Fa un tentativo alla Casa dei Papà ma non ha i requisiti richiesti, dunque sarà costretto a vivere nella sua auto.

La recensione

Dai primi minuti del film iniziamo a soffrire la solitudine e la depressione. Il personaggio insegue e combatte il suo destino e non si perde d’animo nemmeno quando si trova costretto a fare la fila per la mensa dei poveri, mentre la sua famiglia non è a conoscenza della sua situazione disastrosa. Alla banca chiede un prestito per contribuire alle spese della moglie e dei figli, ma nei suoi occhi leggiamo l’amore di un padre insieme alla morte della dignità.

Una dignità, la sua, che viene difesa a spada tratta ma che si sgretola in quel parco giochi, quando Giulio non può consentire al figlio un altro giro sul gonfiabile. Ivano De Matteo ritrae il dolore e la tragedia di un uomo sempre più lontano dal suo mondo e sempre più vicino al baratro, e lo fa con l’interpretazione di un attore che in questo film dà il massimo di sé.

Drammatico nel verso senso del termine, Gli Equilibristi di Ivano De Matteo è il ritratto del mondo dei padri separati ma anche una denuncia e un monito.

Commenti (1)

  1. La premiere del film è stata finora https://piratestreaming.tube/ un’impressionante impressione ed emozione. Per molto tempo non ho avuto il piacere di guardare un film!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>