Footloose, recensione in anteprima

di Pietro Ferraro Commenta

La popolazione di Bomont, una piccola cittadina cittadina nel sud degli Stati Uniti, ha subito una terribile tragedia, cinque giovani vite spezzate a causa di un incidente stradale, cinque ragazzi che al ritorno da una festa hanno perso le loro vite, tra questi Shawn il figlio maggiore del reverendo Moore (Dennis Quaid). Dopo l’incidente l’assemblea cittadina si riunisce e decide di promulgare alcune leggi che impongano ai minorenni un coprifuoco e vietino loro l’uso di alcol, il ballo, l’ascolto di musica ad alto volume e qualsiasi tipo di festa che non sia organizzata e autorizzata dal comitato cittadino e dalla chiesa. Tre anni dopo in questa atmosfera inquisitoria approda in città Ren McCormack (Kenny Wormald), un adolescente cresciuto a Boston, che si trasferisce a vivere con i suoi zii dopo la morte di sua madre. Ci vorrà poco prima che il ragazzo si ribelli alle ferree leggi che vigono in città e attiri l’attenzione delle autorità locali e del reverendo Moore, prendendosi una bella sbandata per la graziosa figlia di quest’ultimo, la ribelle e tormentata Ariel (Julianne Hough).

Craig Brewer regista di Hustle & Flow – Il colore della musica torna al genere con un rifacimento, molto fedele all’originale, del classico danzereccio Footloose di Herbert Ross che nel lontano 1984 vedeva protagonista un giovanissimo Kevin Bacon in coppia con la Lori Singer della serie tv Saranno Famosi.

Brewer omaggia rispettosamente l’originale utilizzandone incipit ed epilogo, alcuni brani della colonna sonora e sia singole inquadrature che intere sequenze, aggiungendovi una gradevole digressione country e un paio di talentuose promesse come l’attore e ballerino Kenny Wormand (You Got Served) e la graziosa Julianne Hough che oltre a  sfoggiare una notevole somiglianza con Jennifer Aniston ha vinto negli States due edizioni di Ballando con le stelle ed è apparsa in Harry Potter e la pietra filosofale e nel cinemusical Burlesque.

Come accaduto con Fame-Saranno famosi anche questa operazione remake risulta godibilissima, senza dubbio i nuovi brani della colonna sonora non possono competere con quelli dell’originale, ma Brewer ha ovviato inserendo molto del repertorio originale inclusa una cover della hit Footloose di Kenny Loggins rivisitata da Blake Shelton.

Note di produzione: nel cast figura anche Andie MacDowell, in origine per il ruolo di Ren McCormack era stato designato Zac Efron, mentre Kevin Bacon ha declinato l’offerta di un cameo nel film perchè non gli piaceva il ruolo propostogli. Il film ha fruito di un budget di 24 milioni di dollari.

PER ASCOLTARE LA COLONNA SONORA DEL 1984 CLICCATE QUI, MENTRE PER QUELLA NUOVA QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>