Il festival internacional del nuevo cine latinoamericano

di Emanuela Zaccone 1

Già da una settimana a L’Avana è tempo di cinema: fino al 12 dicembre, infatti, si svolge a Cuba il festival internacional del nuevo cine latinoamericano.

La manifestazione, che ha aperto i battenti nel 1979, festeggia quest’anno il suo trentennale all’insegna – come sempre – della migliore cinematografia latinoamericana.

Ricco il programma delle opere presentate, in totale 114, di cui: 19 cortometraggi, 22 opere prime, 29 documentari e 24 film d’animazione in concorso per i coralli nelle varie categorie.
Il tutto in rappresentanza di ben 7 paesi.

Il festival ha aperto con la pellicola argentina Leonera, di Pablo Trapero, già presentata a Cannes. Tra le pellicole presentate ci sono anche El Argentino e Guerrilla, entrambe di Steven Soderbergh, interpretate da Benicio Del Toro.

Il festival si compone di sei sezioni: fiction, documentario, animazione, opere prime, sceneggiature inedite e manifesti cinematografici. Ad arricchire il già fitto programma ci pensano anche una serie di seminari e incontri.

Per la sezione “ficción”, tra i giurati di quest’anno c’è anche il regista colombiano Sergio Cabrera, conosciuto e apprezzato nella nostra penisola grazie anche a varie co-produzioni con l’Italia e partecipazioni a festival nostrani (tra cui la sua presenza al Festival di Venezia 2004 con Perder es cuestión de metodo).

A proposito di colombiani, va notata anche la presenza – nella sezione delle opere prime – del film Perro come perro (Carlos Moreno, 2008), candidato a rappresentare il paese agli Oscar 2009 (e già selezionato al Sundance).

Insomma, ancora tre giorni di pazienza e poi conosceremo il nome del vincitore di questo storico festival caraibico…

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>