Festival di Roma 2012, il programma di Alice nella città

di Pietro Ferraro 1

In attesa del programma ufficiale del Festival Internazionale del film di Roma (9-17 novembre) diamo uno sguardo al programma di Alice nella città, sezione parallela e da quest’anno indipendente del Festival, che vede madrina designata l’attrice Diane Fleri e in cartellone 5 anteprime mondiali, 6 opere prime in concorso per un totale di 13 paesi rappresentati nella selezione ufficiale.

Visto che l’evento si è reso di fatto indipendente dalla rassegna madre, le varie iniziative proposte si dipaneranno per tutto l’anno e non solo per la durata del Festival di Roma e fruiranno del supporto logistico di “Casa Alice”, struttura sita a 80 metri dall’Auditorium, nello storico Circolo del tennis, che fruirà di una sala da 270 posti.

Il direttore artistico Gianluca Giannelli fa il punto sugli obiettivi:

Puntare su un cinema nuovo e giovane, porsi come un territorio di scoperte ed esplorazione facendo interagire cinema, editoria e Internet per mettere in connessione mondi solo in apparenza diversi. E’ un’avventura completamente nuova per noi, che affrontiamo forti del sostegno e dell’affetto conquistato in questi anni. Stiamo cambiando passo e siamo all’inizio di un percorso, vogliamo essere vicini al nostro pubblico 365 giorni l’anno e organizzeremo un progetto per le scuole.

Il cartellone in parallelo con il programma del Festival di Roma proporrà 12 film in concorso (più due a sorpresa), l’anteprima evento di The Twilight Saga-Breaking Dawn parte 2 e per gli eventi speciali ci sarà la presentazione della saga Beautiful Creatures (La sedicesima luna), con letture tratte dalla trilogia di Kami Garcia e Margaret Stohl, immagini e sequenze tratte dal film.

Per quanto riguarda i film in concorso ci sarà Pulce non c’è di Giuseppe Bonito a rappresentare l’Italia, il film è basato sul romanzo omonimo di Gaia Rayneri e vede protagonisti Pippo Del Bono, Marina Massironi, Piera Degli Esposti e Giorgio Colangeli.

Il resto dei titoli in concorso vedono selezionati Kid di Fien Troch, Baby girl di Macdara Vallely, Even if it rains di Fernando A. Gatti, Strings di Rob Savage, You and me forever di Kaspar Munk, Innocents di Chen-hsi Wong, My sweet orange tree di Marcos Bernstein, Youth di Justine Malle, Animals di Marçal Forés e Little lion di Samuel Collardey. Fuori concorso il nuovo cartoon Disney 3D Ralph Spaccatutto di Rich Moore e The dandelions di Carine Tardieu.

Infine tra gli eventi collaterali debutterà “Immagini e parole” che presenta Il piccolo Principe – Il pianeta del serpente di Pierre-Alain Chartier, Kirikou et les hommes et les femmes di Michel Ocelot e in omaggio all’illustratore francese di libri per bambini Tomi Ungerer, Far out isn’t far enough: the Tomi Ungerer story di Brad Bernstein e Moon Man di Stephan Schesch.

(Fonte Cinegiornalisti.com)

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>