Festival di Cannes 17 Maggio: stroncature, standing ovation e il programma della giornata

di Pietro Ferraro 2

Le proiezioni di ieri hanno portato per registi ed attori presenti sulla croisette grandi soddisfazioni e qualche delusione, stiamo naturalmente parlando del film Non ti voltare dell’attrice Monica Bellucci, fischiato dal pubblico e stroncato dalla critica, molto amareggiata l’attrice ha voluto puntualizzare che Scelgo un film quando mi piace la storie ed il regista, ma non penso a quello che diranno i giornalisti.

Non ti voltare ai presenti a Cannes è risultato un thriller psicologico forse un pò troppo ambizioso e a tratti ridondante e nonostante l’impegno profuso dall’attrice affiancata da una sempre bellissima Sophie Marceu le risatine in sala ed il vociare di dissenso hanno reso la proiezione alquanto ardua per le protagoniste.

Lunghi applausi a scena aperta invece per il film francese Le Prophe’te, dramma carcerario molto intenso che la stampa già vede tra i premiati, ottima anche l’accoglienza del film di Ang Lee Taking Woodstock, il regista sorridente come non mai ha precisato Ho fatto sei tragedie in tredici anni, avevo proprio voglia di rilassarmi. soddisfatto del film e della lavorazione, Lee ha descritto il suo film come una storia sulla felicità.


Standing ovation ed entusiasmo per l’americano Lee Daniels ed il suo Precious, l’edificante storia di una ragazza madre in cerca di riscatto e fuga dal ghetto colpisce e convince, seduti tra il pubblico in sala anche alcuni giurati tra cui Paolo Sorrentino.

Da segnalare fuori concorso la proiezione di mercoledi 20 Maggio del documentario sul terremoto che ha colpito l’Abruzzo, Canto 6409, del regista Dino Viani, che ci farà rivivere i terribili ricordi di quella tragica notte attraverso il racconto di una famiglia e le immagini della città dell’Aquila dopo il disastro.

Tra le stravaganze  che la croisette riserva agli ospiti una nevicata artificiale che ha imbiancato il giadino dell’hotel Carlton, spettacolare trovata che accompagna la promozione del nuovo gioiello hi-tech di Robert Zemeckis A Christmas Carol 3D, mentre per la riapertura di un prestigioso hotel ben tre giorni di festeggiamenti inaugurati da una passeggiata sulla croisette di un gigantesco elefante.

Ed ora una scorsa alle proiezioni odierne, due le pellicole che verranno proiettate in concorso, in Kinatay il regista Brillante Mendoza ci racconta dii un uomo alle prese con un lavoretto molto speciale, uccidere una donna per duemila dollari, mentre il regista Johnnie To si cimenta con il suo genere preferito il crime, nel suo Vengeance, vendetta, sicari e tradimenti ed un protagonista d’eccezione l’attore e rocker francese Johnny Halliday.

Per le pellicole fuori concorso avventura, romance e storia per Alejandro Amenabar ed il suo Agora, nell’antico Egitto. uno schiavo si innamora della sua padrona, mentre la resistenza francese difende una Parigi assediata dai nazisti ne L’Armée Du Crime del francese Robert Guédiguian.

Per la Quinzaine des Realisateurs verrà proiettato Polytecnique del canadese Dennis Villeneuve, cronaca di una strage di studentesse avvenuta in ua scuola di Montreal, mentre per la prestigiosa A Certain Regard due le pellicole previste per oggi, la co-produzioone franco-tedesca Le pere de mes enfants dramma familiare di Mia Hansen-Love e la biopic storica su Ivan il terribile Tzar di Pavel Lounguine.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>