Da Ed Wood a Uwe Boll: i peggiori registi di sempre

di Pietro Ferraro 1

Oggi nella rubrica I bruttissimi ospitiamo un’intera categoria, parliamo dei registi che hanno da sempre diviso la platea in maniera netta, sbeffeggiati dalla critica ufficiale e oltremodo apprezzati ed amati da piccoli eserciti di cultori e fan che magari difendono a spada tratta un modo di fare cinema sul filo del kitsch a zero-budget, che in più di un’occasione ha figliato geniali e riconosciuti cineasti ormai affermati, in altre ha popolato una vero e propria realtà parallela fatta di pellicole e autori di nicchia che barcamenandosi tra trash allo stato puro e cinema di serie Z continuano a popolare l’immaginario collettivo di appassionati di ogni età.

Dopo il salto trovate la nostra classifica completa di menzioni speciali.


1-ED WOOD (USA) eletto a furor di popolo il peggior regista di tutti i tempi.

2-BRUNO MATTEI (ITALIA) maestro come il compianto Ed Wood nell’arte del riciclare.

3-UWE BOLL (GERMANIA) nonostante abbia massacrato intere saghe videoludiche continua imperterrito a sfornare pellicole.

4-LLOYD KAUFMAN (USA) Il suo Vendicatore Tossico e la Troma Entertainment sono l’emblema del cinema trash.

5-OLAF ITTENBACH (GERMANIA) senza ombra di dubbio l’Ed Wood del filone horror-splatter.

Concludiamo con due Menzioni speciali per due scult d’autore made in Italy: CLAUDIO FRAGASSO per TROLL 2 e LUIGI COZZI per PAGANINI HORROR.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>