Bafta 2010, tutti i vincitori: The Hurt Locker batte Avatar

di Diego Odello Commenta

Ieri sera sono stati assegnati i Bafta 2010, gli oscar inglesi, e il risultato è stato schiacciante e sorprendente: The Hurt Locker ha battuto Avatar 6 a 2, portandosi a casa i premi più prestigiosi, ovvero quello per il Miglior Film e quello per il Miglior regista (Kathryn Bigelow).

Fra gli attori Colin Firth per A Single Man (“Quello che Tom Ford non sa è che ho una mail, rimasta nella mia posta in uscita, in cui gli dicevo che non potevo fare questo film. Gliela stavo per spedire, quando è arrivato l’elettricista per riparare il mio frigorifero. Non so cosa sia meglio dire, ma vorrei ringraziare quell’elettricista“) e Carey Mulligan per An Education (“Grazie davvero, ero qui un anno fa e non avrei mai immaginato di vincere neppure, tra un milione di anni. Mi piacerebbe fare un discorso come quello di Colin Firth e parlare di frigoriferi“) vengono preferiti come migliori attori protagonisti a Jeff Bridges e Sandra Bullock, mentre arrivano nuove conferme per i riconoscimenti dei non protagonisti con Mo’Nique per Precious e Christoph Waltz per Bastardi senza gloria rispettivamente miglior attrice e attore non protagonista.

Prima di lasciarvi alla lista completa dei vincitori e alla gallery (il red carpet lo trovate su Modalizer o CLICCANDO QUI) ricordiamo che: il principe William è stato nominato nuovo presidente dei Bafta; l’italiana Martina Amati ha vinto il premio per il miglior cortometraggio con il suo I do Air; Up ha nuovamente trionfato nella categoria del miglior film d’animazione.

Miglior film: The Hurt Locker
Miglior attore: Colin Firth, A Single Man
Miglior attrice: Carey Mulligan, An Education
Miglior attore non protagonista: Christoph Waltz, Bastardi senza gloria
Miglior attrice non protagonista: Mo’Nique, Precious
Regista: Kathryn Bigelow, The Hurt Locker
Miglior sceneggiatura originale: Mark Boal, The Hurt Locker
Miglior sceneggiatura adattata: Jason Reitman & Sheldon Turner, Tra le nuvole
Miglior film in lingua straniera: Il profeta (Francia)
Miglior film animato: Up
Miglior film britannico: Fish Tank
Miglior debutto di uno scrittore, regista o produttore britannico: Duncan Jones, Moon (regista)
Musica: Michael Giacchino, Up
Direzione della fotografia: The Hurt Locker
Montaggio: The Hurt Locker
Scenografia: Avatar
Costumi: The Young Victoria
Sonoro: The Hurt Locker
Effetti visivi speciale: Avatar
Trucco e acconciature: The Young Victoria
Cortometraggio animato: Mother of Many
Premio Orange per la miglior stella nascente: Kristen Stewart
Academy Fellowship: Vanessa Redgrave
Miglior Cortometraggio: I do Air di Martina Amati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>