B-cult: Al bar dello sport

di Pietro Ferraro 3

Al bar dello sport insieme a Vieni avanti cretino e allo spassoso L’allenatore nel pallone ben rappresentano il buono della commedia all’italiana anni ’80 e sono sicuramente la summa del miglior Banfi che in questo film in particolare racconta il sogno all’italiana fatto di vincite miliardarie al Totocalcio e di accoglienti e rassicuranti Bar dello sport.

Banfi è Lino, uno squattrinato immigrato trasferitosi al nord in casa della sorella e del cognato, vessato quotidianamente da entrambi, sbarca il lunario con assurdi lavoretti, passa le serate nel suo bar preferito e continua a fuggire da maneschi debitori che sogna di pagare con immaginarie vincite al Totocalcio.

Una vita veramente grama per il povero Lino che ha una botta di fortuna e con l’aiuto involontario di un ragazzo sordomuto, soprannominato Parola (Jerry Calà), fa un clamoroso tredici da un miliardo e 256 milioni sbancando al Totocalcio. Assisteremo così alle esilaranti vicissitudini post-vincita con tutti i problematici e spassosi effetti collaterali che ne seguiranno.

Assolutamente brillante questo film, niente di particolarmente ricercato, o cast stellari, tutto si gioca sull’atmosfera e una giusta dose di malinconia, gag e battute azzeccate, un Banfi perfetto ed un sorprendente Jerry Calà fanno di questo film un gioiellino che coinvolge e diverte. Tutto funziona alla perfezione colonna sonora compresa. Nel cast anche Mara Venier nei panni di una procace cassiera di cui Lino è innamorato e il comico televisivo Sergio Vastano,

Da rivalutare perchè: commedia con un’inaspettata dose di malinconia che aiuta notevolmente la parte prettamente comica, si ride e tanto con un Banfi d’annata in gran forma.

Commenti (3)

  1. …e poi la scena in cima alla Mole in un momento in cui Torino aveva perso il suo ruolo di capitale italiana del Cinema che oggi ha ampiamente recuperato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>