300: L’Alba di un Impero, recensione in anteprima

di Felice Catozzi Commenta

300: L’Alba di un Impero vede il ritorno di Temistocle contro la massiccia invasione da parte delle forze Persiane, guidate dall’uomo trasformato in Dio, Serse e da Artemesia, vendicativa comandante della Marina persiana.

300 L'Alba di un Impero_Locandina

300: L’Alba di un Impero è il sequel tratto dal primo capitolo campione d’incassi 300, seguito dell’ultimo romanzo a fumetti di Frank Miller, Serse (Xerses) e raccontato nello stesso stile visivo mozzafiato del film che ha aperto il filone: questo nuovo capitolo della saga epica sposta l’azione su un nuovo campo di battaglia -il mare- dove il generale greco Temistocle tenta di unire tutto il popolo della Grecia che compone le diverse città Stato, prima tra tutti e più importante per la conoscenza dell’arte della Guerra Sparta, alla testa di una carica che cambierà il corso della guerra.

300: L’Alba di un Impero vede il ritorno di Temistocle contro la massiccia invasione da parte delle forze Persiane, guidate dall’uomo trasformato in Dio, Serse e da Artemesia, vendicativa comandante della Marina persiana. Grazie al sacrificio alle Termopili dei 300 valorosi spartani guidati da Leonida, la Grecia ha una possibilità di resistere all’invasione dell’Impero Persiano.

Temistocle, le origini di Artemisia e del Dio Re Serse

La speranza è legata alla capacità di Temistocle, guida militare degli ateniesi, di riuscire a unire le città-stato indipendenti nella lotta per la libertà dell’Ellade e di contrastare con l’astuzia e le tattiche di combattimento la forza preponderante della flotta persiana. Sullivan Stapleton (Gangster Squad) è Temistocle ed Eva Green (Casino Royale) è Artemesia, Lena Headey riprende il ruolo nel film 300, la Regina spartana Gorgo, mentre Hans Matheson (Scontro tra Titani) è Eschilo e Rodrigo Santoro interpreta nuovamente il ruolo del Re persiano Serse; il film è diretto da Noam Murro da una sceneggiatura di Zack Snyder e Kurt Johnstad, tratto dal romanzo a fumetti Serse di Frank Miller, sequel di 300.

Il giudizio del CineManiaco

300: L’Alba di un Impero, più un montaggio alternato tra primo e secondo capitolo, è un altro blockbuster che intrattiene e non impegna, coinvolge come un videogioco e prende ispirazione dal fumetto di Frank Miller: questo è da sempre in parte un male e in parte un bene, ma per una serata spensierata alla ricerca di un titolo poco pretenzioso è perfetto.

La battaglia in mare, le strategie di Temistocle, la speranza e l’intuito per fronteggia un imponente nemico (non le decine di migliaia di nemici persiani, ma una donna greca che esige vendetta). Sembra proprio che la vendetta sia l’idea cinematografica dell’ultimo decennio cinematografico americano, il motore che spinge titoli che rientrano nel culto di spettatori alla ricerca di giustizia privata.

Voto 6.5

Scheda Film

USCITA CINEMA: 06/03/2014
GENERE: Epico, Drammatico, Azione
REGIA: Noam Murro
SCENEGGIATURA: Zack Snyder e Kurt Johnstad
CAST: Sullivan Stapleton, Eva Green, Lena Headey, Hans Matheson, Rodrigo Santoro

Trailer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>