Unstoppable-Fuori controllo, recensione in anteprima

di Pietro Ferraro 2

E’ una mattina come tante in un deposito ferroviario della Pennsylvania, il nuovo assunto Will Colson (Chris Pine), capotreno fresco di corso, si presenta al veterano Frank Barnes (Denzel Washington) macchinista da 28 anni, vedovo e con due figlie appena maggiorenni.

Mentre la coppia si mette al lavoro con qualche tensione e una fisiologica diffidenza da primo giorno, su un altro binario un improvvido macchinista abbandona la cabina del proprio treno ancora in movimento per attivare uno scambio, incapace di risalire sul treno che nel frattempo ha preso velocità, si ritroverà con un convoglio carico di gasolio e materiale tossico lanciato contromano a folle velocità.

Frattanto dalla sala controllo la responsabile Connie Hooper (Rosario Dawson) cerca di trovare un rimedio coordinandosi con i vertici dell’azienda e le autorità provando a schivare un disastro di proporzioni immani che sembra però ormai inevitabile, ma ci penseranno proprio Colson e Barnes a rischio della propria vita a salvare la situazione e a fermare il treno.

Dopo il discreto remake Pelham 123-Ostaggi in metropolitana, Tony Scott porta su schermo una storia ispirata a fatti realmente accaduti, mettendo in mostra tutto il suo repertorio visivo ipertrofico all’insegna del dinamismo più estremo, solo un regista come Scott con la sua impronta visiva immediatamente riconoscibile poteva mantenere alta l’attenzione per l’intero percorso del treno/film con una recitazione al minimo sindacale, da segnalare un’efficace Rosario Dawson e una serie di furbissimi escamotage tra action di ultima generazione e suggestioni da disaster-movie.

Unstoppable-Fuori controllo diverte senza strafare e intrattiene con una certa efficacia, se cercate un film recitato il consiglio è di passare oltre, qui la macchina da presa di Scott la fa da padrone, il regista si diverte ad autocitarsi con inquadrature che rimandano al suo Top Gun e qualche eccesso alla Michael Bay nelle battute finali, premesso ciò Scott centra il bersagio con un film onesto che mantiene ciò che promette.

Nelle sale dal 12 novembre 2010

Note di produzione: il film ha fruito di un budget di circa 90 milioni di dollari, questo è il quinto film che vede collaborare Tony Scott e Denzel Washington. il film è liberamente ispirato ad un vero mancato disastro ferroviario avvenuto in Ohio.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>