Underworld-la ribellione dei Lycans: in America esce il terzo capitolo della saga

di Redazione 4

Tutto è iniziato con Selene (Kate beckinsale) sexy e letale vampira che  proteggeva, finendo per innamorarsene, Michael, ibrido licantropo/vampiro nato dagli esperimenti condotti dalla fazione dei licantropi, i Lycans, allo scopo di  trovare la creatura perfetta che portasse l’equilibrio tra le due razze in lotta da secoli.

Nel secondo capitolo, dopo tradimenti e lotte intestine nella fazione dei vampiri, Marcus un potentissimo vampiro svegliatosi dal suo sonno secolare è determinato ad eliminare Selene e Michael, nuovi segreti vengono a galla e verità sconcertanti daranno luogo a sorprendenti alleanze,  il tutto culminerà in una ipercinetica battaglia finale dall notevole appeal visivo.

E finalmente ci siamo, in questi giorni negli States esce il tanto annunciato terzo capitolo della saga licantro-vampirica che ha fatto dell’action/horror dalle atmosfere gotiche il suo marchio di fabbrica, Underworld-la ribellione dei Lycans.

Molte le novità, prima di tutto la serie rimarrà orfana della sua eroina, la bellissma Kate Beckinsale, al suo posto direttamente dal post-apocalittico Doomsday la sexy e volitiva Rhona Mitra nei panni della sensuale e combattiva Sonia, vampira che si innamora di un lycan, Lucian, quest’ultimo stanco della schiavitù, istiga la sua razza alla ribellione e sarà l’inizio di una lunga e sanguinosa faida che si trascinerà per secoli.

Questo Underworld-la ribellione dei Lycans è chiaramente un prequel, si torna alle origini per tirare le fila e far luce su aluni quesiti irrisolti o solo accennati. il regista di questo terzo episodio è Patrick Tatopoulos, scenografo del secondo capitolo della saga, nonchè del thriller fantascientifico Io,robot. L’uscita italiana è prevista per il 20 Febbraio 2009.

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>