Un pizzico d’amore e di magia, recensione

di Pietro Ferraro 3

Ranbeer (Saif Ali Khan) un ricco imprenditore ha perso tutto quel che aveva a causa di un incidente stradale in cui ha ucciso una coppia che ha lasciato quattro ragazzi orfani di cui si dovrà occupare lo stesso Ranbeer su ordine del giudice, naturalmente i quattro ragazzi odiano l’uomo e covano un desiderio di vendetta per colui che ha causato la morte dei genitori.

Lassù qualcuno ascolta le preghiere e la disperazione dei quattro ragazzi e Dio (Rishi Kapoor) decide di intervenire mandando Geeta il più estroso e amato dei suoi angeli (Rani Mukherjee) sulla Terra a dare una mano a Ranbeer e ai quattro ragazzi affinchè possano ritrovare un pò di serenità.

La scelta di inviare Geeta crea malumore tra gli altri angeli, ma Dio è irremovibile, ma prima di inviare Geeta sulla Terra le ordina di non utilizzare i suoi poteri per modificare o interferire con la dimensione umana, naturalmente Geeta una volta giunta a destinazione ignora gli ordini utilizzando spesso e volentieri i suoi poteri.

Geeta si presenterà a Ranbeer e ai ragazzi come governante conquistandone la fiducia e facendo innamorare nonostante sia fidanzato Ranbeer che si troverà prima a vestire i panni di una sorta di fratello maggiore per i ragazzi, per poi divenire una figura paterna molto protettiva nei loro confronti a tal punto che i ragazzi svilupperanno un sempre più forte attaccamento sia verso di lui che verso Geeta.

Un pizzico di amore e magia (Thoda Pyaar Thoda Magic) è una gradevole dramedy a sfondo fantastico made in Bollywood diretta da Kunal Kohli e che si ispira  al filone lanciato dal classico Mary Poppins e proseguito recentemente con i film dedicata a Tata Matilda, in questo caso con l’aggiunta dell’elemento angelico usato spesso nelle comedy americane, tra queste ricordiamo peer molti elementi in comune con il film di Kohli Uno sguardo dal cielo di Penny Marshall con Whitney Houston e Denzel Washington.

Note di produzione: il personaggio di Ranbeer è ispirato ad un altro film indiano del 1993 dal titolo King Uncle e di seguito potrete trovare un video e tutti i brani presenti nel film:

Pyaar Ke Liye-Shankar Mahadevan
Nihaal Ho Gayi -Shankar Mahadevan
Bulbula-Shankar Mahadevan & Sunidhi Chauhan
Lazy Lamhe -Anusha Mani
Beetey Kal Se -Shreya Ghoshal & Sneha Suresh the child artistes
Nihaal Ho Gayi (Remix) – DJ Aqeel & Shankar Mahadevan
Lazy Lamhe (Remix) – DJ Aqeel & Anusha Mani

Commenti (3)

  1. Questo film è TROPPO FORTE è BELLISSIMO ANZI NN SAPREI COME DEFINIRLO. dei film indiani mi è piaciuto anche appartamento per…3. E poi tt i film sn belli tranne “nn dire mai addio” perkè è una storia triste ma certe volte anche divertente ma nn fa per me perkè io amo anzi adoro i film ke fanno ridere ma anche quelli che dove si piange per felicità. 🙂 🙂 🙂 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>