Twister avrà un sequel 28 anni dopo dall’uscita

C’è molto da amare nel film catastrofico cult del 1996 Twister: i suoi effetti visivi nominati all’Oscar, le mucche volanti e un’epica dichiarazione d’amore nel mezzo di una tempesta. Nel film, Helen Hunt e il defunto Bill Paxton interpretano i coniugi Jo e Bill, cacciatori di tempeste che hanno progettato insieme un dispositivo (alias Dorothy) per rivoluzionare la ricerca sui tornado. Ma Bill lascia sia il matrimonio che il processo di progettazione, lasciando Jo a lavorare su Dorothy da sola. Mentre chiedono a Jo di firmare i loro documenti per il divorzio, finiscono per inseguire un enorme tornado e così riscoprire insieme l’amore mentre lavorano di nuovo insieme.

I fan del film classico diretto da Jan de Bont saranno felici di sapere che 28 anni dopo, un sequel che viene intitolato Twisters è stato approvato dalla Universal e dalla Amblin Entertainment di Steven Spielberg. Secondo Variety, Twisters uscirà il 19 luglio 2024. Il film sarà diretto dal regista di Minari nominato all’Oscar Lee Isaac Chung, mentre Mark L. Smith di The Revenant scriverà la sceneggiatura. Frank Marshall, che ha prodotto alcuni dei più grandi franchise di Hollywood tra cui Indiana Jones e Jurassic World, produrrà il sequel attraverso la sua compagnia Kennedy/Marshall Company.

La notizia è stata confermata anche sul profilo twitter di Variety scaturendo subito le reazioni di molti fan che ricordano con affetto il cult che ha dato quasi i natali ai disaster movie soprattutto con l’iconica mucca volante trascinata dal tornado. L’idea di un sequel di questo film potrebbe essere molto interessante anche perché nel genere catastrofico si sono succeduti troppi B-movie e c’è la necessità di ricordare bene uno dei film di questo genere meglio riusciti della storia. Sì, perché Twister sarà anche invecchiato ma resta comunque un’ottima pellicola da guardare. Intanto i fan hanno già scatenato la propria fantasia al riguardo proponendo improbabili sceneggiature od omaggiando la mucca ed il sistema Dorothy.

Sebbene non ci siano ancora notizie sulla trama finale del sequel o del suo cast, Deadline ha riferito a ottobre che Spielberg “ha scelto la sceneggiatura quando l’ha letta, il che è diventato il pretesto per dedicarsi in modo preferenziale al film. Speculazioni sulla trama parlano di un ritorno della Hung nei panni di Jo con una figlia avuta da Bill che insegue le tempeste per lavoro. Nessun attore è ancora definitivo o associato al progetto e dal titolo si presume che il film possa contenere ancora più calamità naturali rispetto al primo grande cult.

 

Lascia un commento