The Rock parla del futuro incerto di Black Adam sotto Gunn

Sulla scia di Dwayne Johnson alias The Rock che ha fornito un aggiornamento deludente per un potenziale sequel, James Gunn ha commentato la demolizione dei piani futuri del Black Adam DC Universe. Gunn e il produttore di The Conjuring Peter Safran sono stati recentemente scelti per co-dirigere i nuovi DC Studios, sviluppando un piano decennale per l’universo interconnesso che ha visto una serie di importanti cambiamenti, tra cui l’uscita di Superman di Henry Cavill e l’accantonamento di Wonder Woman 3 dai piani. Ora, un’altra figura importante è andata in contro ad un futuro incerto a causa di questo subbuglio. Questa settimana Dwayne Johnson ha rivelato su Twitter che i futuri piani di Black Adam nel DCU sono stati infranti e come parte del piano decennale di James Gunn e Peter Safran per il franchise si dovrà trovare un punto di ingresso in una delle fasi che lo caratterizzeranno. Da allora Gunn ha commentato questo cambiamento, esprimendo il suo amore per l’attore/produttore e assicurando che intende collaborare con lui e la sua società di produzione in futuro proprio come si vede in risposta su twitter all’annuncio dell’attore il regista ha rassicurato:

La conferma della fine dei futuri piani di Black Adam DCU potrebbe non sorprendere coloro che hanno seguito la recente ondata di annunci del franchise, in particolare quello del ritorno di Superman di Cavill che è stato annullato. L’attore di Man of Steel ha fatto il suo tanto atteso ritorno nei panni dell’eroe kryptoniano nella scena post-crediti di Black Adam, qualcosa che Johnson non solo ha spinto a realizzare, ma ha anche fatto pressione sull’ex capo della DC Walter Hamada per assicurarsi che si realizzasse. In vista dell’uscita del film, Johnson ha espresso molta eccitazione per ciò che il futuro avrebbe riservato a Black Adam, vale a dire che un potenziale Black Adam 2 lo avrebbe avvicinato di un passo a una lotta completa tra lui e Superman. Seppur non contro Superman che è stato definitivamente accantonato, le porte per Black Adam 2 potrebbero comunque essere aperte nel nuovo universo di Gunn. Come lo stesso attore ha notato nel suo annuncio, si dice che l’antieroe non si adattasse al “primo capitolo della narrazione” di Gunn e Safran per il DCU, indicando apparentemente che il regista dei Guardiani della Galassia potrebbe adottare un approccio simile a Kevin Feige con il Marvel Cinematic Universe, dunque rivederlo in una delle fasi che si verranno a creare.

Lascia un commento