Box Office 18-20 giugno 2010: A-Team primo in Italia, Toy Story 3 da record negli USA

Toy Story 3

A-Team vince in Italia, ma non convince, mentre Toy Story 3 fa registrare il decimo esordio più proficuo della storia del cinema americano in patria: questa, brevemente, è la lettura che si può dare dei risultati del weekend cinematografico del 18-20 giugno.

La situazione Italiana. A-Team esordisce al primo posto in Italia, ma, forse a causa della partita della nazionale, forse perché il pubblico ha sentito che il titolo non ha fatto strage di incassi in America, non supera il milione, fermandosi a 898mila euro grazie ad una media per sala di 2.537€. Alle sue spalle si conferma The Hole in 3D, che incrementa gli incassi rispetto a sette giorni prima, si porta a casa 436mila euro (1,11 milioni totali) e si piazza secondo davanti a 5 appuntamenti per farla innamorare, terzo con 318mila euro, Sex and the city 2, quarto con 292mila euro (5,82 milioni totali) e Tata Matilda e il grande botto, quinto con 292mila euro (1,05 milioni totali). Le altre uscite finiscono tutte fuori dalla top ten: Lei è troppo per me incassa 105mila euro, L’imbroglio nel lenzuolo 78mila, Una notte blu cobalto 27mila e About Elly 23mila.

La situazione americana. Toy Story 3: La grande fuga sbanca al botteghino con 109 milioni incassati in 3 giorni (27061$ di media a sala) e segna alcuni record non indifferenti: per la Pixar è il miglior risultato di sempre (detronizzati i 70,5 milioni degli Incredibili); gli 8,4 milioni di dollari arrivati dagli IMAX 3D sono il miglior risultato per un film d’animazione; i 109 milioni totali sono il decimo esordio migliore di sempre. Si accodano a Toy Story 3 il leader di settimana scorsa, Karate Kid: La leggenda Continua, secondo con 29 milioni di dollari (106,2 totali), A-Team, terzo con 13,77 milioni (49,79 totali), In viaggio con una Rockstar, quarto con 6,11 milioni (47,85 totali) e Shrek 4, quinto con 5,5 milioni (222,97 totali che sommati a quel del resto del mondo fanno 318 milioni). Floppa clamorosamente Jonah Hex, soltanto ottavo con 5,1 milioni.

Andiamo a vedere la consueta tabella riassuntiva con i primi cinque posti della classifica settimanale italiana e di quella americana.

Box Office 11-13 giugno 2010: The Hole 3D primo in Italia, Karate Kid umilia A-Team negli States

Karate Kid

Cambio in testa alla classifica dei box office italiani e americani: da noi quei pochi impavidi spettatori che hanno preferito andare al cinema piuttosto che al mare (o davanti ad un televisore per seguire i mondiali di calcio) hanno scelto The Hole in 3D a Sex and the city 2, mentre negli States Karate Kid ha umiliato A-Team staccandolo di trenta milioni di dollari.

La situazione italiana. The Hole in 3D, nonostante le 100 sale in meno rispetto a Sex and the city 2 (ma col 3D dalla sua parte) balza in testa alla classifica, incassando 409mila euro (sconfortante media per sala di 1.324€ e unico tra i primi cinque titoli a superare la soglia di mille euro), lasciandosi alle spalle il film con Carrie e C., secondo con 370mila euro (5,2 milioni totali), Prince of Persia: Le sabbie del tempo, terzo con 277mila euro (5,77 milioni totali), Saw VI, quarto con 211mila euro (1,36 milioni totali) e Tata Matilda e il grande botto, quinto con 194mila euro (636mila totali), che ha superato per qualche spicciolo Robin Hood, sesto con 191mila euro (10,55 milioni totali). La miglior media della settimana tra i primi dieci è del premio Oscar 2010 come Miglior Film Straniero Il segreto dei tuoi occhi, decimo con 110mila euro e 1517€ di media. Le altre novità: Bright Star è ottavo con 127mila euro e la seconda media per sala (1298€), mentre L’acchiappadenti (95mila euro), Il padre dei miei figli (27mila euro e miglior media settimanale) e La fontana dell’amore (7mila euro) non entrano nella Top Ten.

La situazione americana. The Karate Kid: la leggenda continua vola subito in testa portandosi a casa 56 milioni di dollari (media di 15.288$ a sala, nono miglior esordio di giugno negli States), sbaragliando la concorrenza di A-Team, secondo con 26 milioni (7.355$ a sala) e dell’ex leader della classifica Shrek e vissero felici e contenti, terzo con 15,8 milioni (210 totali), Get Him to the greek (Viaggio con una rockstar), quarto con 36,5 milioni di dollari e Killers, quinto con 8,1 milioni (30,6 totali). Altro: Prince of Persia: Le Sabbie del Tempo con 6,6 milioni di questo weekend arriva a 72 milioni totali (ai quali si aggiungono i 190 all’estero); Sex and the City 2 incassa altri 5,5 milioni di dollari toccando quota 84,7 in patria (meglio all’estero dove sono 215 i milioni guadagnati).

Andiamo a vedere la consueta tabella riassuntiva con i primi cinque posti della classifica settimanale italiana e di quella americana.

Shrek e vissero felici e contenti, colonna sonora

shrek

Oggi ci occupiamo di una colonna sonora in anteprima, si tratta dello score di Shrek e vissero felici e contenti, quarto capitolo della saga dedicata all’orco più simpatico, rozzo e irriverente del grande schermo, previsto nelle sale italiane per fine agosto. La Dreamworks per questo sequel, che pare sarà l’ultimo, ha deciso di seguire il trend di molte altre recenti produzioni animate proponendo il film in un dinamico formato 3D, scaraventando il nostro orco preferito, dopo un patto con il diabolico nano Tremotino, in una realtà alternativa, in cui tutti i personaggi hanno intrapreso percorsi differenti e soprattutto Fiona e Shrek non si sono mai conosciuti.

Musicalmente la saga di Shrek ha seguito un percorso omogeneo con tutti gli score compreso l’ultimo, affidati al veterano Henry Gregson-Williams, nel solo primo capitolo supportato dal collega John Powell. Tra i lavori del compositore britannico i cartoon Giù per il tubo e Galline in fuga e il recente cinegame Prince of Persia-Le sabbie del tempo.

Dopo il salto le 16 tracce composte da Williams, cover del CD e il video ufficiale con la romantica Darling I Do, composta ed eseguita in duetto da Lucy Schwartz e Landon Pigg, quest’ultimo ha scritto brani per le colonne sonore di Immagina che, Whip it! e il televisivo Grey’s Anatomy.

Box Office 4-6 giugno 2010: Sex and the city 2 e Shrek 4 si confermano in testa

Sex and the city 2

In Italia e negli Stati Uniti non cambia la testa della classifica: Sex and the city 2 e Shrek 4 si confermano davanti a tutti, complice il primo caldo estivo e titoli che sono risultati poco appetibili al pubblico.

La situazione italiana. Sex and the City 2 si porta a casa altri 748mila euro (4,155 milioni totali, troppo distante per riuscire ad eguagliare gli incassi del primo film) e batte Prince of Persia: Le sabbie del tempo, secondo con 473mila euro (5,22 milioni totali). Al terzo posto c’è l’esordiente Saw VI con 403mila euro (880mila euro totali). A seguire Robin Hood, quarto con 343mila euro (10,15 milioni totali), The Final Destination 3D, quinto con 304mila euro (3,15 milioni totali) che batte di una manciata di euro La nostra vita, sesto con 304mila euro (2,53 milioni totali). Le novità: al settimo posto debtutta Tata Matilda e il grande botto (con 299mila euro), all’ottavo La papessa (con 172mila euro), al decimo Il segreto dei suoi occhi (con 127mila euro e miglior media per sala della settimana, pari a 2094€ a copia). Fuori dalla top ten Il tempo che ci rimane (32mila euro), Universal Soldier: Regeneration (14mila Euro).

La situazione americana. Shrek E Vissero Felici e Contenti perde oltre il 40% rispetto a sette giorni fa, ma rimane davanti a tutti con 25,3 milioni di dollari (183 milioni totali: decisamente sottotono rispetto ai precedenti capitoli). Alle sue spalle si piazzano Get Him to the Greek, secondo con 17,4 milioni e miglior media settimanale (6.460$ a sala) e Killers, terzo con 16,1 milioni di dollari (ne è costati 75!). Giù dal podio crollano Prince of Persia: le sabbie del tempo, quarto con 13,9 milioni di dollari (59 milioni totali, che sommati ai 156 dell’estero fanno 215, ovvero poco più di quello che è costato) e Sex and the City 2, quinto con 12,7 milioni (73,4 milioni totali che sommati ai quasi 90 dell’estero fanno 163 milioni). Le altre nuove uscite: Sansone debutta con soli 11,3 milioni di dollari in sesta posizione, mentre Splice esordisce, male, in ottava posizione con 7,45 milioni di dollari.

Andiamo a vedere la consueta tabella riassuntiva con i primi cinque posti della classifica settimanale italiana e di quella americana.

Box Office 21-23 maggio 2010: Prince of Persia e Shrek 4 conquistano la testa in Italia e USA

Ai box office italiani e americani questa settimana finiscono in testa i due titoli più attesi, Prince of Persia: Le sabbie del tempo da noi, e Shrek e vissero felici e contenti oltreoceano, ma i risultati non sono esattamente quelli che ci si aspettava (vuoi per la finale di champions in Italia, vuoi per la finale series di Lost negli States).

La situazione italiana. Prince of Persia e le sabbie del tempo è primo con 1,51 milioni di euro (che diventano due netti se si contano anche i risultati di mercoledì e giovedì) davanti a Robin Hood che cede il trono con 1,23 milioni di euro incassati (7,7 totali) e The Final Destination 3D, terzo con 960mila euro e miglior media per sala della settimana (2.842 euro di media, grazie anche al prezzo maggiorato per il 3D). Al quarto posto si piazza La nostra vita con 600mila euro (il film potrebbe non perdere quota grazie al gran parlare di Elio Germano premiato come miglior attore al Festival di Cannes 2010), davanti a Piacere sono un po’ incinta, quinto con 258mila euro (1,1 milioni totali). Gli altri film: Copia Conforme incassa 62mila euro, mentre La bella società 78mila (534 euro di media a copia!).

La situazione americana. In prima posizione apre bene, ma non benissimo Shrek 4 che si porta a casa 71,3 milioni di dollari, ma per merito degli schermi 3D e IMAX che alzano la media a sala a 16.345 dollari. Alle sue spalle si piazzano Iron Man 2, secondo con 26,6 milioni di dollari (251,2 milioni totali che diventano 519 sommando quelli di tutto il mondo), Robin Hood, terzo con 18,7 milioni di dollari (66,1 milioni che diventano 191 sommati a quelli mondiali), Letters to Juliet, quarto con 9,1 milioni (27,4 totali) e Just Wright, quinto con 4,2 milioni (14,6 milioni totali). Delude MacGruber che esordisce in sesta posizione con soli 4,1 milioni di dollari. In decima posizione l’altra novità, in arrivo da Bollywood, Kites con 1 milioni di dollari grazie alla media di 4.986$ nelle 208 sale in cui è stato distribuito.

Andiamo a vedere la consueta tabella riassuntiva con i primi cinque posti della classifica settimanale italiana e di quella americana.

30 film in uscita da tenere d’occhio secondo Zap2.it

russell-crowe-protagonista-del-film-robin-hood-142397

Il sito Zap2.it visto l’approssimarsi dell’estate, che negli States rappresenta il fulcro della stagione cinemtografica, ha pensato bene di segnalare 30 film, pensate alla mole di uscite che invaderanno le sale americane da qui a un paio di mesi, selezionandole per appetibilità, tasso di attesa e naturalmente potenzialità al botteghino.

Vediamo di dare una scorsa alla lista, chiaro che a un paio di giorni dall’uscita americana il primo titolo sia l’atteso sequel Iron Man 2, a cui fanno seguito i blockbuster annunciati, come il Robin Hood che riunisce la coppia del kolossal  Il gladiatore Ridley Scott e Russell Crowe, il terzo capitolo della saga romance a base di vampiri e licantropi The Twilight Saga: Eclipse, nonchè l’ultimo eroe da videogame trasposto per il grande schermo nel Prince of Persia: le sabbie del tempo dell’esperto producer di popcorn-movie Jerry Bruckheimer.

Shrek e vissero felici e contenti, trailer

E’ stato rilasciato il trailer di Shrek e vissero felici e contenti il quarto capitolo della saga animata della DreamWorks che ha come protagonista l’orco più amato dai bambini.

In attesa che il film debutti in Italia il 28 agosto, negli States uscirà già il 21 maggio dopo la prima mondiale al Tribeca Film Festival date un’occhiata al nuovo video.

Shrek 4 prima foto e novità sul Forever After

Shrek 4

Da USA Today arriva qualche notizia in più e soprattutto la prima foto ufficiale di Shrek Forever After, il quarto capitolo della saga dell’orco più amato dai bambini (e non solo).

L’immagine potete vederla già in apertura di post. Occupiamoci delle notizie: il primo trailer del film uscirà il 18 dicembre in concomitanza prima della proiezione di Avatar (niente male!); tra i personaggi nuovi ci saranno delle streghe a caccia di orchi, il nano Tremotino (fondamentale in questo episodio) e un gruppo di orchi che formano la resistenza (uno dei quali doppiato da John Hamm).

Il senso di Shrek – E vissero felici e contenti è riassunto dal regista Mike Mitchell in una battuta:

This is it, Colin Firth, Martin Lawrence, Nicolas Cage, Guy Ritchie, Rambo 5: novità

This is it 2

Buon pomeriggio,
diamo un veloce sguardo a tutte le novità che arrivano da Hollywood, riguardanti i film che vedremo prossimamente al cinema.

ATTORI
Colin Firth sarà Giorgio VI in The Kings Speech, la storia di come Albert Windsor riuscì a curare la sua balbuzie con l’aiuto di un terapista dai metodi poco ortodossi.

Martin Lawrence tornerà a recitare la parte di una donna di un certo peso nel terzo capitolo di Big Mama: a quanto pare le 20th Century Fox ha deciso di continuare la storia.

Nicolas Cage sarà il protagonista di Hungry Rabbit Jumps, il thriller diretto da Roger Donaldson, che narra la storia di un uomo che decide di collaborare per un’organizzazione segreta di vigilanti dopo che la moglie è rimasta vittima di un omicidio.

Transformers 3, Eclipse, Harry Potter 7, Shrek 4: novità

jennifer-body

Buon pomeriggio,
diamo un veloce sguardo a tutte le novità che arrivano da Hollywood, riguardanti i film che vedremo prossimamente al cinema.

ATTORI
Guy Pearce sarà il protagonista di Don’t Be Afraid of the Dark, il film diretto da Troy Nixey, tratto dal film tv del 1973, che narra la storia di una coppia che si trasferisce nella casa della nonna di lei, infestata da orribili creature che danno fastidio a loro figlia.

Bill Nighy farà parte del cast di Harry Potter e i doni della morte. L’attore dovrebbe essere il Ministro della Magia, Rufus Scrimgeour.

Adam Brody, Tom Cruise, Dreamworks Animation, Alien, Prince of Persia: novità

the-baster

Buon pomeriggio,
diamo un veloce sguardo a tutte le novità che arrivano da Hollywood, riguardanti i film che vedremo prossimamente al cinema.

ATTORI
Adam Brody e Seann William Scott sono entrati a far parte del cast di A Couple of Dicks, il film diretto da Kevin Smith, con Bruce Willis e Tracy Morgan. I due attori saranno rispettivamente un ladro noto com Sh*t Bandit e un detective che collaborerà con i protagonisti.

Tom Cruise e Cameron Diaz hanno approvato la sceneggiatura di Wichita e dunque saranno sul set del film diretto da James Mangold nell’estate dell’anno prossimo.

Iron Man 2, Shrek 4, Ghostbuster 3 novità sulla trama

In queste ore sono stati svelati dei dettagli su Iron Man 2, sono circolate delle voci riguardanti la trama di Shrek 4 e sono giunte delle conferme su Ghostbuster 3, che prontamente WorstPreviews, nei primi due casi, e Boston Globe, nel terzo, hanno riportato.

Per quanto riguarda Iron Man 2, quel poco che si è saputo è uscito per sbaglio dalla bocca di J. Michael Riva, che parlando della prima scenografia che ha creato, quella di una toilette in cui Tony Stark con l’armatura dà di stomaco, ha confermato le voci che volessero il supereroe alle prese con il problema dell’alcolismo.

Jeffrey Katzenberg a Roma: il futuro è il 3D. Si, ma quando?

Negli anni venti c’è stato il sonoro, negli anni trenta il colore e ora, dopo settanta anni, arriva un’altra rivoluzione: quella della 3D

Queste parole sono state pronunciate da Jeffrey Katzenberg, uno dei maestri della Dreamworks Animation, che ha presentato a Roma trenta minuti di Mostri contro alieni, film che arriverà nelle sale nell’aprile 2009.

Del film avremo modo di riparlarne, soffermiamoci per un attimo alle dichiarazioni di Katzenberg:

Le prime due rivoluzioni hanno dato al pubblico la possibilità di vivere un’esperienza cinematografica migliore, questa permetterà di essere parte di quella stessa esperienza, di entrare nello schermo