Rosario Dawson: regina della città del peccato

di Pietro Ferraro 6

Sexy, volitiva e dal sorriso che strega, questa esplosiva miscela di etnie, ha al suo arco molte frecce che oltre al fascino contano un talento innato per la recitazione ed un carattere indomito che misto al suo sorriso ne fanno implacabile trappola seduttiva.

Rosario dawson nasce il 9 Maggio 1979 a New York City (USA), padre costruttore, madre cantante, ha un fratello minore, Clay. Studia in quel di Manhattan sognando una carriera da biologa marina, ma il cinema è dietro l’angolo e un talent-scout notandola le offre una piccola parte, è il suo primissimo ruolo, il film è Kids (1995).

Nel 1998 Spike Lee la vuole accanto a Denzel Washington per il suo He got a game, l’anno dopo è nel drammatico Una voce per gridare accanto a Forest Whitaker, per poi cantare e ballare nel teen-movie ispirato ad un fumetto Josie and the Pussicats (2001)

La 25° ora (2002) è l’occasione per la ragazza di tornare a lavorare con Spike Lee, stavolta il suo partner è lo spacciatore Edward Norton, seguiranno due incursioni nella fantascienza a tinte comedy, con Pluto Nash (2002) accanto ad Eddie Murphy e nella parte di una principessa intergalattica nel sequel Men in black 2 (2003).

la stella Dawson è in repentina ascesa, una valanga di film all’orizzonte, sexy e avventurosa ne Il tesoro dell’amazzonia (2003), tentatrice in Alexander (2004), armata e pericolosa in Sin City (2005), irresistibile in Clerks 2 (2006), e vendicativa in Grindhouse (2007) di quentin Tarantino.

Le ultime produzioni la vedono in prima fila, si comincia con il violento Descent (2007), poi il thriller mediatico Eagle eye (2008) accanto al Shea Labeouf, la vedremo poi nel nuovo progetto della coppia Muccino/Smith Sette anime (2009), per poi darsi all’action con Killshot (2009) e tornare nelle cupe e pericolose strade di Sin city 2 (2009).

Commenti (6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>