Ravenna Nightmare Film Fest 2008

di Massimiliano Miano 2

Halloween a Ravenna significa Nightmare Film Fest. Da lunedì 27 ottobre a sabato 1 novembre, l’evento festivaliero trasformerà la città emiliana, nella capitale della migliore produzione cinematografica horror e fantastica.

Il RNFF, membro aderente della Federazione Europea dei Festival del Fantastico, è l’appuntamento più importante in Italia per il cinema di genere. Nel corso delle sue passate edizioni, il festival ha ospitato prestigiosi personaggi: da Dario Argento a Pupi Avati, passando per Bryan Yuzna, Jeff Lieberman, Valerio Evangelisti, Lamberto Bava, i Fratelli Manetti, Silvano Agosti, Lucky McKee.

Proiettato opere di John Carpenter, Werner Herzog, John McNaughton, Miike Takashi, Jess Franco, Takashi Shimizu, Uwe Boll, Neil Marshall, Vincent Cassel, Jean Rollin e promosso incontri, anteprime nazionali e appuntamenti speciali.

L’edizione 2008 presenterà i due eventi principali del festival; il Concorso Internazionale per lungometraggi – una selezione di opere provenienti da tutto il mondo, le quali concorreranno a vincere il premio “L’anello d’oro”, ed il Concorso Europeo per cortometraggi il quale assegnerà il premio “L’anello d’argento”. Altri numerosi eventi coinvolgeranno la città ospitante tra anteprime, speciali, e feste a tema Halloween.

Tra gli ospiti in giuria, i registi Ruggero Deodato, celeberrima icona del cinema italiano anni ’70 con film quali: I quattro del Pater Noster e il cult Cannibal Holocaust, Simon Rumley, autore di The Living and the Dead, presente al festival lo scorso anno e Marco Morabito, produttore del prossimo film di Luca Guadagnino, Io sono l’amore, con Tilda Swinton.

Tra i vari film, citiamo il canadese The Cycle con Daryl Hannah (l’androide di Blade Runner e l’infermiera dall’occhio solo di Kill Bill); dall’America, The Alphabet Killer di Rob Schmidt (con il Timothy Hutton di Gente Comune, Il gioco del falco e Good Shepherd); sempre dagli USA Plague Town di David Gregory; mentre dall’Inghilterra arrivano tre nuovi cult come Eden Lake di James Witkin, The Cottage di Paul Williams e The Disappeared di Johnny Kevorkian.

Da segnalare l’imperdibile retrospettiva presentata per l’occasione da Valerio Evangelisti, dedicata al cinema del passato e denominata “Animal Attack. Sei pellicole in formato 16mm per rendere omaggio ai filoni fantasy/horror e fantascientifico americano ed inglese. Tra i film proposti, gli originali capolavori King Kong (1933) e Cat People (1942). Seguono: Them e Tarantola (1955); Incredible Shrinking Man (1957) ed il western fantascientifico La Vendetta di Gwangi (1969).

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>