Moebius-Chi bussa alla mia porta?, cortometraggio

di Redazione Commenta

Oggi vi proponiamo una gradita sorpresa che abbiamo scovato sul web mentre eravamo alla ricerca di qualche interessante cortometraggio da proporvi. Bisogna dire che non se ne trovano moltissimi di cortometraggi horror/splatter degni di questo nome e in questo caso la nostra ricerca si è rivelata fruttuosa.

Moebius-Chi bussa alla mia porta? del regista Nicola Della Pepa parte da un incipit in puro stile Romero, ricercato bianco e nero compreso, per poi raccontarci le peripezie notturne di un ragazzo che occupato a godersi in tv un bell’horror a base di zombie, si ritrova egli stesso assediato proprio da un’orda di famelici cadaveri antropofagi.

Certo la trama non spicca per originalità, ma è proprio questa la peculiarità del genere, saper sfruttare al meglio una vagonata di clichè e stereotipi senza mai prendersi troppo sul serio.

Questo è quello che fa Della Pepa, senza lasciare nulla al caso sciorina citazioni a destra e a manca, lo fa con un talentuoso cattivo gusto da cinefilo horror incallito, le atmosfere retrò de La notte dei morti viventi, le inquadrature sghembe di Raimi, la motosega tanto cara all’Ash di Evil Dead e un finale che omaggia il finale de Il giorno degli Zombie di Romero.

E se questo non bastasse l’originalità è nel miscelare tutto questo con musiche  azzeccate, effetti speciali e make-up decisamente efficaci, tanta passione e un finale per nulla scontato.

Una piacevole sorpresa questo corto horror, più lungo della media, ma visto l’impegno profuso e la notevole qualità del prodotto finale, saranno minuti ben spesi. Naturalmente questo è un cortometraggio riservato ad un pubblico di soli splatterdipendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>