Locarno 2012, vincitori: Pardo d’Oro alla commedia francese La fille de nulle part

di Pietro Ferraro Commenta

Annunciati i vincitori della sessantacinquesima edizione del Festival del Film di Locarno. Il Pardo d’Oro al miglior film va alla commedia francese La fille de nulle part DI Jean-Claude Brisseau, che non era tra i titoli favoriti alla vigilia della premiazione. La giuria presieduta dal regista tailandese Apichatpong Weerasethakul premia anche l’indipendente americano Somebody Up There Likes me di Bob Byington (Premio speciale della giuria).

Due premi vanno alla co-produzione cino-coreana When Night Falls, miglior regia (Ying Liang) e miglior interprete femminile (An Nai), mentre la miglior performance maschile è quella dell’austriaco  Walter Saabel che interpreta se stesso in The Shine of Day di Tizza Covi e Rainer Frimmel .

Nessun premio all’unico film italiano in gara, Padroni di casa di Edoardo Gabbriellini, mentre una menzione speciale della giuria va al portoghese A Última Vez Que Vi Macau per il personaggio di Candy.

Infine il premio del pubblico se lo accaparra il dramma bellico Lore, mentre il Variety Piazza Grande Award va al francese Camille redouble.

CONCORSO INTERNAZIONALE (Pardo d’oro)

LA FILLE DE NULLE PART di Jean-Claude Brisseau, Francia

Premio speciale della giuria

SOMEBODY UP THERE LIKES ME di Bob Byington, Stati Uniti

Pardo per la migliore regia

YING LIANG per il film WO HAI YOU HUA YAO SHUO (When Night Falls), Corea del Sud/Cina

Pardo per la miglior interpretazione femminile

AN NAI per il film WO HAI YOU HUA YAO SHUO (When Night Falls) di Ying Liang, Corea del Sud/Cina

Pardo per la miglior interpretazione maschile

WALTER SAABEL per il film DER GLANZ DES TAGES (The Shine of Day) di Tizza Covi e Rainer Frimmel, Austria

Menzione della giuria

Menzione speciale allo straordinario personaggio CANDY nel film A Última Vez Que Vi Maca: “per la sua forte presenza attraverso l’assenza, che risuona per la giuria come la dimostrazione dell’immenso coraggio del cinema portoghese in un periodo nel quale gli insuccessi dei governi e dei sistemi sociali minacciano l’arte cinematografica”.

CINEASTI DEL PRESENTE

Pardo d’oro Cineasti del presente – Premio George Foundation

INORI di Pedro González-Rubio, Giappone

Premio per il miglior regista emergente

JOEL POTRYKUS per il film APE, Stati Uniti

Premio speciale della giuria Ciné+ Cineasti del presente

NOT IN TEL AVIV di Nony Geffen, Israele

Menzione speciale

TECTONICS di Peter Bo Rappmund, Stati Uniti

OPERA PRIMA

JI YI WANG ZHE WO (Memories Look At Me) di SONG Fang, China

Menzione speciale

APE di Joel Potrykus, Usa

PARDI DI DOMANI – Concorso internazionale

Pardino d’oro per il miglior cortometraggio internazionale

THE MASS OF MEN di Gabriel Gauchet, Regno Unito

Pardino d’argento

YADERNI WYDHODY (Nuclear Waste) di Myroslav Slaboshpytskiy, Ucraina

Menzione speciale

LOS RETRATOS (Portraits) di Iván D. Gaona, Colombia

Nomination di Locarno agli European Film Awards – Premio Pianifica

BACK OF BEYOND di Michael Lennox, Regno Unito

Premio Film und Video Untertitelung

O QUE ARDE CURA (As the Flames Rose) di João Rui Guerra da Mata, Portogallo

PARDI DI DOMANI – Concorso nazionale

Pardino d’oro per il miglior cortometraggio svizzero

RADIO-ACTIF (Radio-active) di Nathan Hofstetter, Svizzera

Pardino d’argento

L’AMOUR BÈGUE (Stammering Love) di Jan Czarlewski, Svizzera

Premio Action Light per la miglior speranza svizzera

IL VULCANO (The Volcano) di Alice Riva, Svizzera

PREMIO DEL PUBBLICO

LORE di Cate Shortland, Germania/Australia/Regno Unito

VARIETY PIAZZA GRANDE AWARD

CAMILLE REDOUBLE di Noémie Lvovsky, Francia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>