La fredda luce del giorno, recensione

di Pietro Ferraro Commenta

Will Shaw (Henry Cavill) giunge in Spagna da San Francisco per una vacanza in barca da trascorrere con la sua famiglia, ma i problemi finanziari della sua società e il rapporto sempre teso con il padre, Martin (Bruce Willis), sembrano rendere Will oltremodo inquieto. Un incidente a bordo costringerà Will ad allontanarsi dall’imbarcazione, al suo ritorno la barca non ci sarà più e la successiva ricerca gliela farà ritrovare abbandonata, senza alcuna traccia della sua famiglia.

Ben presto le cose si faranno più chiare, Martin in realtà si rivelerà una agente sotto copertura della CIA che ha recentemente consegnato una preziosa ed ambita valigetta al suo superiore Jean Carrack (Sigourney Weaver) ed è questa valigetta che un gruppo di terroristi vuole ad ogni costo, per questo hanno sequestrato la famiglia di Will, imponendo al padre un ultimatum di poche ore per consegnarla o tutti i suoi famigliari saranno uccisi.

Il francese Mabrouk el Mechri, già regista del crime belga JCVD con Jean-Claude Van Damme, allestisce uno spy-thriller a tinte action con un cast notevole e una trama ben congegnata, che evita che il film si trasformi in un forsennato e reiterato fuggi fuggi per le vie di Madrid.

E’ proprio la location europea che fornisce un surplus di appeal, lo scenario che si discosta dalle canoniche ambientazioni statunitensi fa molto in termini di freschezza, aggiungiamoci il suppporto sempre gradito di un mr. Willis dal carisma intonso, del nuovo Superman Henry Cavill che nonostante la notevole fisicità dona una punta di fragilità al suo personaggio rendendolo oltremodo credibile e una cattivissima da manuale interpretata da Sigourney Weaver, la parte migliore dell’intera operazione.

Misteriose valigette, agenti doppiogiochisti, terroristi internazionali, il poveraccio di turno che finisce nel bel mezzo di un complotto internazionale, gli stilemi dell’action-thriller a sfondo spionistico sono tutti rispettati, la regia è dinamica, la location gradevolmente alternativa, insomma se ve lo foste perso in sala il nostro consiglio è di ripescare La fredda luce del giorno in edizione home-video per novanta minuti di godibile intrattenimento.

Disponibile in DVD e Blu-ray dal 12 settembre (noleggio) e 3 ottobre (vendita) 2012

Film correlati: The Bourne Identity / Ronin / Prospettive di un delitto / Abduction – Riprenditi la tua vita / Eagle Eye / Nemico Pubblico / Il maratoneta

Note di produzione: la colonna sonora del film è di Luis Vidal (The Raven, Vanishing on the 7th Street); il cast internazionale include anche l’attrice spagnola Verónica Echegui (Kathmandu Lullaby) e l’attore britannico Rafi Gavron (Inkheart – La leggenda di cuore d’inchiostro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>