Kevin Kline in Last Vegas, Marton Csokas in Noah, Diane Kruger in Green Blade Rises

di Pietro Ferraro Commenta

Collider via Deadline annuncia che l’attore Kevin Kline si è unito al cast di Last Vegas, nuova commedia del regista Jon Turtletaub (Il mistero dei templari). Il film descritto come “Una notte da leoni con vecchi ragazzi” racconta di quattro amici di lunga data che decidono di organizzare un addio al celibato a Las Vegas per l’unico di loro ancora single.

Kline si unisce a Michael Douglas che sarà lo scapolo e futuro sposo, a Robert De Niro che interpreta il guastafeste del gruppo e ricordiamo che a bordo c’è anche Morgan Freeman.

Collider via Deadline riporta che il regista Darren Aronofsky ha reclutato l’attore Martin Csokas (Il signore degli anelli) in ruolo di supporto per il suo dramma epico a sfondo biblico Noah. Il cast già include Russell Crowe, Anthony Hopkins, Emma Watson e Jennifer Connelly.

Noè (Crowe) sente la voce di Dio, che lo avverte che al mondo non può essere consentito di sopravvivere nella forma corrotta che Noah vede intorno a lui. Si tratta di un mondo folle, violento e spaventoso che Aronofsky e il suo co-sceneggiatore Ari Handel hanno creato. Aronofsky porta alla vita i Guardiani e gli angeli caduti alti più di tre metri con sei braccia e senza ali. Hanno una presenza importante nello script e sono affascinanti. All’inizio, quando Noè ha bisogno di andare a trovare suo nonno, deve passare attraverso il regno dei Guardiani, qualcosa che non è semplice da fare.

Filmofilia annuncia che Diane Kruger interpreterà Sarah Bush Lincoln, la matrigna di Abramo Lincoln, nel dramma biografico Green Blade Rises prodotto da Terrence Malick.

Al momento si sa solo che il film sarà incentrato sulla gioventù trascorsa nel Kentucky del leggendario Presidente americano.

La Kruger si è detta entusiasta del ruolo:

Interpretare la sua matrigna, la donna che lo ha spinto a leggere e lo ha messo sulla strada per diventare un grande uomo, un grande pensatore e presidente. E’ un ruolo molto americano, qualcosa di molto diverso per me. Passerò tutta l’estate cercando di imparare un accento del Kentucky rurale del 19° secolo, sarà una sfida enorme.

(Photo Credits | Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>