Il cavaliere oscuro: Il ritorno, nuove immagini e anticipazioni da Empire

di Redazione Commenta

Dopo avervi segnalato le copertine per il nuovo numero della rivista Empire, dedicate al sequel Il cavaliere oscuro: il ritorno e ai due protagonisti Batman (Christian Bale) e Bane (Tom Hardy), il sito Collider ci propone alcune scansioni e nuovi dettagli sul film contenuti nell’articolo del prestigioso magazine, dettagli che trovate insieme alle immagini subito dopo il salto, naturalmente come sempre attenzione agli spoiler indesiderati.

Uno dei dettagli più interessanti dell’articolo è il fattore tempo, infatti il regista Christopher Nolan anticipa che saranno passati ben otto anni dagli accadimenti del precedente film, che hanno visto Batman in fuga per salvaguardare l’integrità perduta di Harvey Dent (Aaron Eckhart), trasformato nel suo folle alter ego Due Facce dal diabolico piano del Joker (Heath Ledger):

Lo abbiamo lasciato in una situazione molto precaria. Forse sorprenderà qualcuno, ma la nostra storia prende il via un po’ più tardi, otto anni dopo Il cavaliere oscuro. Quindi è un Bruce Wayne un po’ più vecchio quello che ritroveremo e lui non sta un granchè bene.

Nolan parla anche del prologo di 6 minuti che verrà mostrato nelle sale IMAX statunitensi e  legato all’uscita del sequel Mission Impossible: Protocollo Fantasma:

Il prologo è sostanzialmente i primi sei, sette minuti del film. C’è l’introduzione di Bane e un assaggio di tutto il resto del film. Con Bane stiamo cercando di dare a Batman una sfida fisica che non ha mai affrontato prima.

Perchè Nolan ha scelto Bane come nuova nemesi:

Quando stai cercando di continuare la storia, in questo caso dando anche un epilogo alla storia di Bruce Wayne e di Batman, sicuramente non si desidera una versione annacquata di un personaggio che hai già utilizzato. Volevo un archetipo diverso, ecco cosa rappresenta Bane nel fumetto, è fisicamente il cattivo finale.

L’attore Tom Hardy alias Bane parla del suo brutale villain:

E’ brutale. Brutale. E’ un tizio incredibilmente grosso che ha creato un suo personale stile di combattimento. Non si tratta di combattere. Si tratta di fare una carneficina. Lo stile è sgradevole, pesante di mani e piedi ed è cattivo. Qualsiasi cosa dalla semplice manipolazione allo schiacciamento di crani, dalla frantumazione di gabbie toraciche allo spezzamento di tibie, ginocchia, colli e clavicole fino all’estirpazione di colonne vertebrali. Lui è un terrorista a livello di mentalità ed agisce in modo brutale.

La costumista Lindy Hamming descrive il costume di Bane:

E’ stato ferito agli inizi della sua storia. E’ affetto da un perpetuo e lancinante dolore ed ha bisogno di gas per sopravvivere. Lui non può sopravvivere al dolore senza la maschera. Le tubazioni dalla maschera tornano indietro lungo la linea della mascella e alimentano la cosa sulla schiena dove ci sono due contenitori di quello che dovrebbe essere qualche tipo di anestetico.

A seguire trovate le immagini scansionate dall’articolo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>