I 3 oggetti più spaventosi dei film horror

di Redazione Commenta

Probabilmente non c’è paura più spaventosa (e anche più ridicola) di quella che proviamo verso le cose inanimate, verso oggetti che potrebbero prendere vita e cercare di farci del male.

Certo, si tratta di paure che spesso ci assalgono da piccoli, tuttavia molti film horror, se non la quasi totalità, hanno ben pensato di cavalcare queste paure irrazionali per realizzare film di successo, trasformando gli oggetti più innocui in veri e propri demoni.

Vediamo quindi i 3 oggetti più terrificanti dei film horror.

1) Le bambole

Ogni singola bambola maledetta che compare in un qualsiasi film horror è per qualche ragione terribilmente inquietante e merita senza dubbio il primo posto fra gli oggetti inanimati più spaventosi. Da Chucky, la bambola assassina ad Annabelle di “The Conjuring” fino a quello strano pupazzo sul triciclo di “Saw”, non c’è cuore impavido che tenga, di fronte a quel loro sorriso freddo e a quegli occhi senza vita. Delle bambole che dovrebbero far compagnia ai nostri bambini e che invece si trasformano in esseri diabolici e spietati come nessuno mai.

2) La televisione

I televisori presentano caratteristiche simili a quelle degli specchi, altro oggetto spaventoso. La sensazione che al di là di esso ci sia qualcosa o qualcuno che ti osserva e possa uscire da un momento all’altro. Tuttavia con la TV, non basterebbe frantumarla come invece l’istinto suggerirebbe con uno specchio. Perché la televisione può accendersi, rigorosamente da sola, quando meno te l’aspetti e…ucciderti. “Poltergeist” e “The Ring” docet.

3) L’automobile

Certo l’automobile può essere fatale, basta un incidente, una disattenzione alla guida e la macchina può trasformarsi in un vero pericolo. Tuttavia perché mai l’auto dovrebbe deliberatamente e, da sola, inseguirti nei vicoli per farti fuori? A questa domanda potrebbero rispondere Stephen King, John Carpenter e soprattutto la loro “Christine”, la macchina infernale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>