Gavin Hood: Blockbuster d’autore

di Pietro Ferraro 1

Gavin Hood nasce a Johannesbourg (Sudafrica) il 12 Maggio 1963, il futuro regista studia legge alla Witwatersrand University e dopo la laurea si trasferisce negli Stati Uniti dove studia cinematografia presso la California University di Los Angeles.

Gli esordi sono in veste d’attore, lo vediamo nell’horror Curse III: Blood sacrifice, nella serie action American kickboxer e nella serie tv Rhodes. Nel 1998 dopo l’ennesima tiepida accoglienza per il thriller Incubo in alto mare Hood decide di dedicarsi a tempo pieno alla regia cinematografica.

Dopo alcune esperienze con documentari e cortometraggi, uno di questi The Storekeeper viene candidato agli Oscar, l’esordio nel 2000 sul grande schermo con il lungometraggio Reasonable man-verdetto bianco, un discreto legal-thriller in cui vediamo Hood anche recitare.

Nel 2004 ancora qualche piccolo ruolo come attore, sarà in U-429: senza via di fuga, nel televisivo King’s Solomon Mines-il tesoro maledetto e nel serial tv Stargate. L’anno successivo il successo di Il mio nome è Tsotsi, Hood torna dietro la macchina da presa e racconta degrado e criminalità nelle baraccopoli di Johannesburg attraverso gli occhi di un ragazzino.

Il 2007 è l’anno dello sfortunato Rendition-detenzione illegale, tra thriller e denuncia, Hood racconta di veri e propri sequestri di persona da parte della CIA e dell’uso disinvolto della legge anti-terrorismo post 11 Settembre da parte del governo degli Stati Uniti, nel cast Jake Gyllenhaal, Reese Witherspoon e Meryl Streep.

L’insuccesso dell’esordio hollywoodiano non scoraggia il regista che accetta di girare lo spin-off X-Men le origini: Wolverine, esordio di Hood nell’action e nel fantastico. il film sarà nelle sale iraliane dal 29 Aprile 2009.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>