Rendition-Detenzione illegale, recensione

di Pietro Ferraro Commenta

L’analista della CIA Douglas Freeman (Jake Gyllenhaal) assiste all’attacco di un terrorista suicida  che aveva come obiettivo un alto funzionario di polizia, tale Abasi Fawal (Yigal Naor) che è in contatto con gli Stati Uniti ed i cui compiti includono condurre interrogatori speciali che comprendo l’applicazione di tecniche equivalenti alla tortura, il numero di perdite è altissimo, ma Fawal ne esce indenne. Nel frattempo alcune intercettazioni telafoniche collegano l’ingegnere chimico di origini egiziane Anwar El-Ibrahimi (Omar Metwally), che vive a Chicago con la moglie Isabelle (Reese Witherspoon) in attesa di un bambino e il loro primogenito, ad un’organizzazione di estremisti capeggiata dal noto terrorista Rashid che pare abbia chiamato a più riprese il cellulare di Anwar.

Mentre Anwar fa ritorno negli Stati Uniti da una conferenza in Sud Africa, viene lettralmente sequestrato da alcuni funzionari americani e inviato a un centro di detenzione segreta nei pressi del luogo dell’attacco suicida a cui è scampato Fawal, dove l’uomo verrà interrogato e torturato. Comincerà così il calvario della famiglia dell’ingegnere con la moglie Isabelle che smuoverà mari e monti per riavere suo marito e l’agente Freeman fresco di nomina che avrà come primo incarico proprio la supervisione degli interrogatori di Anwar.

Debutto hoillywoodiano di gran classe per il regista sudafricano Gavin Hood dopo il notevole Il suo nome è Tsotsi, pellicola che l’ha portato all’attezione della platea internazionale. Hood può contare su un cast di altissimo profilo dal talentuoso Jake Gyllenhall alle attrici premio oscar Meryl Streep e Reese Witherspoon, il resto lo fa il suo sguardo obiettivo e lucido virato in una coinvolgente digressione thriller, raccontando di una famigerata procedura della CIA, tristemente nota come consegna strordinaria, che permette il fermo e il trasferimento in prigioni al di fuori dei confini statunitensi di sospetti terroristi, procedura illegale che si è spesso trasformata in una serie di veri e propri sequestri di persona sfociati in interrogatori a base di tortura.

Rendition-Detenzione illegale è un un solido thriller ricco di suspense che tratta un argomento scottante ed attualissimo con i crismi del film di denuncia, senza però rinunciare all’elemento intrattenimento che anche quando si tratta di tematiche così importanti e spigolose non va trascurato.

Note di produzione: la sceneggiatura del film  ha diversi elementi in comune con il più famoso caso di consegna straordianaria, quello dell’ingegnere siriano Maher Arar. Il successivo film americano di Gavin Hood è stato lo spin-off X-Men le origini: Wolverine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>