Frasi da cinema: Bianco, rosso e verdone

di Pietro Ferraro 2

Furio (Carlo Verdone) sta tormentando e stressando per l’ennesima volta la povera consorte in preda all’angoscia in vista di un viaggio da incubo per raggiungere la Capitale dove sono in corso le elezioni.

L’ossessivo Furio prima di uscire di casa e aver consultato per l’ennesima volta la famigerata lista delle cose da fare, si trattiene qualche minuto per un’ultima telefonata.

Dall’altro capo dell’apparecchio un alquanto silenzioso operatore dell’ACI che ascolta l’inusuale richiesta dell’immane rompiballe di turno.

Furio: Pronto parlo con il servizio percorribilità strade? Ah buongiorno, senta io sono un socio ACI numero di tessera 917655 barra UT come Udine Torino, la disturbavo per avere qualche delucidazione dato che mi devo recare a Roma a votare. Senta ho sentito dal bollettino dei naviganti che è in arrivo un’aria depressionaria di 982 millibar, e questo mi è anche confermato da un fastidiosissimo mal di testa che sopraggiunge ogni qualvolta c’è un brusco calo di pressione, d’altro canto caro amico, questo è il prezzo che dobbiamo pagare noi metereopatici. Senta io le domandavo questo, secondo lei, partendo tra circa…tre minuti e mantenendo una velocità di crociera di circa…80/85 chilometri orari…secondo lei faccio in tempo a lasciarmi la perturbazione alle spalle diciamo…nei pressi di Parma?

Operatore ACI: …MA VA A CAGHER!

Commenti (2)

  1. !!!bello l film amci miei ahhaahahahahah!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>